Etichetta degli alimenti confezionati in ATP

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Etichetta degli alimenti confezionati in ATP

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Etichetta degli alimenti confezionati in ATP, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Vi faccio una domanda su cui mi arrovello da tempo...

In caso di alimenti confezionati in atmosfera protettiva (ATP) è obbligatorio indicare in etichetta i gas che compongono l'ATP? Come devono essere considerati i gas in questione... Possono essere considerati coadiuvanti tecnologici? Grazie!!

Andre


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Etichetta degli alimenti confezionati in ATP
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Vi faccio una domanda su cui mi arrovello da tempo...

In caso di alimenti confezionati in atmosfera protettiva (ATP) è obbligatorio indicare in etichetta i gas che compongono l ATP? Come devono essere considerati i gas in questione... Possono essere considerati coadiuvanti tecnologici? Grazie!!

Andre

La domanda è interessante.

L'allegato I del Reg. CE 1333/2008 (relativo agli additivi alimentari), elenca le Categorie funzionali di additivi alimentari negli alimenti. Tra queste vi è la seguente: "gas d’imballaggio" sono gas differenti dall’aria introdotti in un contenitore prima, durante o dopo aver introdotto in tale contenitore un prodotto alimentare. Si tratta, quindi, di additivi, tanto è vero che queste sostanze (es. E 290 anidride carbonica, E 941 azoto, ecc.  ) sono elencate nell'allegato IX (ADDITIVI ALIMENTARI DI CUI È GENERALMENTE AUTORIZZATO L'IMPIEGO NEI PRODOTTI ALIMENTARI) del Decr. MINISAN 27.2.96 n. 209 (tutt'ora vigente).

Ciò detto, si tratta di stabilire se, per questi additivi vige l'obbligo di dichiarazione in etichetta. La risposta è no. Ecco cosa dice in proposito il dott. De Giovanni (punto di riferimento nazionale per le norme sull'etichettatura): "I gas consentiti per il confezionamento dei prodotti alimentari sono additivi, ma per loro è previsto un particolare trattamento ai fini dell'etichettatura. Non essendo considerati ingredienti, non è prevista la loro indicazione nell'elenco degli ingredienti del prodotto finito" (G. De Giovanni - Le etichette dei prodotti alimentari - Edagricole).

Infatti, la categoria "gas d'imballaggio" non è inserita nell'allegato 2 (INGREDIENTI OBBLIGATORIAMENTE DESIGNATI CON IL NOME DELLA CATEGORIA SEGUITO DAL LORO NOME SPECIFICO O DAL NUMERO CE) del d.to leg.vo 109/92 (testo base sull'etichettatura), dove sono elencate, appunto, le categorie di additivi considerati ingredienti. Da non dimenticare, peraltro, l'obbligo di utilizzare l'indicazione "Confezionato in atmosfera protettiva".

Spero sia tutto chiaro. Fammi sapere.

 Saluti.

 

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Direi chiarissimo!! Grazie mille!!! Saluti


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Relativamente all'obbligo di indicare "confezionato in atmosfera protettiva": io sapevo che era obbligatorio se tale metodo viene utilizzato come trattamento a scopo di conservazione del prodotto. Nel mio caso specifico, lavoro in un'azienda che produce piatti pronti pastorizzati, l'uso dell'atmosfera modificata non e' altro che un modo per evitare che le confezioni rimangano schiacciate dalla pressione dell'autoclave...quindi non ha alcuno scopo conservativo... cosa dite?

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ti darei ragione se tu usassi aria!

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Mmm, pero', nell'allegato 2 del decreto legislativo 109 del '92 leggo, nella sezione II: "Ulteriori indicazioni da riportare nella etichettatura dei prodotti alimentari":

a) prodotti alimentari la cui durata e' stata prolungata mediante l'impiego di gas di imballaggi consentiti ---------> confezionato in atmosfera protettiva.

Nel mio caso, la durata non e' prolungata dal gas, ma dal trattamento termico di pastorizzazione.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
La durata investe anche l'aspetto organolettico!

replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

confezionamento, gas, additivi, prodotto alimentare, etichettatura alimentare, atmosfera protettiva, etichetta, imballaggi, alimentare, ingrediente, aria, prodotto, decreto legislativo 27 gennaio 1992 n 109, trattamento, alimenti, coadiuvante tecnologico, pastorizzazione, conservazione, regolamento ce n 1333 2008, autoclave, e941, legislativo, atmosfera modificata, base, elenco ingredienti, pastorizzato, confezione, e290, lavoro, trattamento termico

Discussioni correlate