Utilizzo di aromi in paste secche speciali al limone

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Utilizzo di aromi in paste secche speciali al limone

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Utilizzo di aromi in paste secche speciali al limone, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno a tutti!

Uno stabilimento specializzato nella produzione di paste secche speciali al limone, vuole ricorrere ad un "aroma in pasta al limone" che, come ingredienti riporta: glucosio, additivi sorbati ed ascorbati. Mi chiedevo, pertanto:

1) E' possibile utilizzare questo aroma per la produzione di paste secche?

2) In caso affermativo, devono essere riportati tutti gli ingredienti e gli additivi in etichetta?

3) In caso contrario, partendo dal presupposto che gli additivi sono ammessi nelle paste fresche, se arrivano per "trascinamento" sono consentiti?

Grazie


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Utilizzo di aromi in paste secche speciali al limone
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao apacchini,

qui sotto le norme relative all'argomento di tuo interesse.

Buon lavoro e cordiali saluti,

trentino

*******

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 febbraio 2001, n. 187

Regolamento per la revisione della normativa sulla produzione e commercializzazione di sfarinati e paste alimentari, a norma dell'articolo 50 della legge 22 febbraio 1994, n. 146.

Art. 7. Paste speciali.

1. E' consentita la produzione di paste speciali. Per paste speciali si intendono le paste di cui all'articolo 6 contenenti ingredienti alimentari, diversi dagli sfarinati di grano tenero, rispondenti alle norme igienico-sanitarie.

2. Le paste speciali devono essere poste in vendita con la denominazione pasta di semola di grano duro o pasta di semolato di grano duro o pasta di semola integrale di grano duro, completata dalla menzione dell'ingrediente utilizzato e, nel caso di piu' ingredienti, di quello o di quelli caratterizzanti.

5. Nelle paste speciali secche, fresche o stabilizzate, i parametri analitici previsti all'articolo 6, comma 3, sono applicati esclusivamente alla materia prima di base impiegata; nella valutazione di tali parametri si deve tener conto sia del contributo apportato dalla materia prima impiegata, sia dell'effetto esercitato sul parametro analitico finale dall'ingrediente aggiunto, ovvero dagli ingredienti aggiunti; a tal fine, in fase di accertamento analitico, occorrera' verificare la ricetta all'origine, che dovra' essere resa disponibile dall'operatore alimentare su richiesta dell'organo di controllo.

Reg. (CE) n°1333/2008 - Relativo agli additivi alimentari

Articolo 18

Principio del trasferimento

1. La presenza di un additivo alimentare è autorizzata:

b) in un alimento a cui è stato aggiunto un additivo alimentare, un enzima alimentare o un aroma alimentare, quando l’additivo alimentare:

i) è autorizzato nell’additivo alimentare, nell’enzima alimentare o nell’aroma alimentare ai sensi del presente regolamento,

ii) è stato trasferito nell’alimento tramite l’additivo alimentare, l’enzima alimentare o l’aroma alimentare, e

iii) non ha alcuna funzione tecnologica nel prodotto finito;

….

2. Il paragrafo 1 non si applica agli alimenti per lattanti, agli alimenti di proseguimento, agli alimenti per la prima infanzia a base di cereali e agli alimenti dietetici destinati a fini medici speciali per i lattanti e per la prima infanzia di cui alla direttiva 89/398/CEE, tranne nei casi specificamente previsti.

3. Quando un additivo presente in un aroma alimentare, un additivo alimentare o un enzima alimentare ha una funzione tecnologica nell’alimento, è considerato un additivo di tale alimento e non un additivo dell’aroma alimentare, dell’additivo alimentare o dell’enzima alimentare e deve quindi essere conforme alle condizioni di impiego previste per tale alimento.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

D.Lgs. 109/1992 - Attuazione delle direttive n. 89/395/CEE e n. 89/396/CEE concernenti l'etichettatura, la presentazione e la pubblicita' dei prodotti alimentari.

Art. 7. Esenzioni dall'indicazione degli ingredienti.

1. Non sono considerati ingredienti:

b) gli additivi, la cui presenza nel prodotto alimentare e' dovuta unicamente al fatto che erano contenuti in uno o piu' ingredienti di detto prodotto, purche' essi non svolgano piu' alcuna funzione nel prodotto finito, secondo quanto stabilito dai decreti ministeriali adottati ai sensi degli articoli 5, lettera g), e 22 della legge 30 aprile 1962, n. 283;


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie mille per l'aiuto.


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

alimentare, additivi, aroma, ingrediente, alimenti, paste, limone, paste secche, enzima, prodotto, frumento, parametri, pasta, materia prima, pasta semola grano duro, legge, base, controllo, verifica, alimenti dietetici, etichetta, cereali, glucosio, regolamento ce n 1333 2008, decreto legislativo 27 gennaio 1992 n 109, lavoro, paste fresche, fresco, prodotto alimentare, conforme, igienico sanitario, resa, pubblicita prodotti alimentari

Discussioni correlate