Ristorazione: elenco ingredienti, allergeni, credo religiosi

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Ristorazione: elenco ingredienti, allergeni, credo religiosi

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Ristorazione: elenco ingredienti, allergeni, credo religiosi, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Qualcuno saprebbe precisarmi se è obbligatorio o meno, in una mensa (settore ristorazione) indicare chiaramente l'elenco degli ingredienti sia relativamente agli allergeni, che con riferimento a questioni etiche, di credo, di culto legate al consumo di alcune tipologie di prodotti (es. carne di maiale, etc.)?

Disponete di eventuali riferimenti normativi?

Grazie!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Ristorazione: elenco ingredienti, allergeni, credo religiosi
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao nadiomi,

rispondo a freddo, con riserva di approfondire per quanto riguarda i riferimenti normativi.

A buon senso, per analogia io applicherei i D.Lgs. 109/1992 - Art. 16 (7) - Vendita dei prodotti sfusi.

Assimilando la carta menù al cartello per quanto riguarda almeno le seguenti indicazioni:

2. Sul cartello devono essere riportate:

a) la denominazione di vendita;

b) l'elenco degli ingredienti salvo i casi di esenzione;

....

e) il titolo alcolometrico volumico effettivo per le bevande con contenuto alcolico superiore a 1,2% in volume;

Quindi, senz’altro anche gli allergeni e le specie animali delle carni (Art. 5 Ingredienti).

Ritengo molto utile anche la seguente precedente dettagliata discussione: Etichettatura e traccibilita' anche al ristorante.

Cordialmente,

trentino


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie trentino,

io non sono a conoscenza di alcun obbligo per i ristoratori di riportare gli ingredienti nel menu.. O sono in errore?

Ho trovato, invece, l'Ordinanza Ministeriale del 29 gennaio 2010 - Misure urgenti in merito alla tutela della salute del consumatore con riguardo al settore della ristorazione. (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 40 del 18/02/2010), tu cosa ne pensi?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Non trovo motivo per cui la ristorazione resti esclusa dall'applicazione del D.Lgs. 109/1992 (con le modalità di cui all'art. 16) e del Reg.CE 1333/2008 (additivi).


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Quindi lei fa riferimento a questo comma:

<< Per i prodotti della gelateria, della pasticceria, della panetteria e della gastronomia, ivi comprese le preparazioni alimentari, l’elenco degli ingredienti può essere riportato su un unico e apposito cartello tenuto ben in vista oppure, per singoli prodotti, su apposito registro o altro sistema equivalente da tenere bene in vista, a disposizione dell’acquirente, in prossimità dei banchi di esposizione dei prodotti stessi >>.

Allora tutti i ristoranti hanno obbligo di esporre il cartello degli ingredienti?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Direi sì:

- le pietanze o piatti sono preparazioni alimentari.

Ritengo che:

il menù sia il più  appropriato registro o sistema equivalente ben in vista ai singoli consumatori.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Però sui menù nei ristoranti troviamo riportati solo gli ingredienti principali, come: carne, formaggio, ecc.

Non troviamo, invece: olio, sale, basilico, ecc.

Quindi tutti i menù sarebbero irregolari? O almeno quelli che mi è capitato di vedere.. Lei ha mai visto un menù con tutti gli ingredienti?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

A dir il vero è la prima volta che approfondisco così l’argomento.

Il tuo quesito mi stimola ad allargare l’ attenzione, che era prevalente su allergeni, denominazioni delle carni e denominazioni ittiche, anche ai condimenti ed agli additivi.

A memoria, ritengo di poter convenire con te sul fatto che nei menù non sono indicati gli ingredienti di condimento, nemmeno coi soli nomi delle categorie di cui all’Allegato I del D.Lgs. 109/1992.

Ciò non rappresenta però prova certa che sia lecita la non indicazione.

Confidiamo in altri interventi…!

Cordialmente,

trentino


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

ingrediente, carne, ristorante, decreto legislativo 27 gennaio 1992 n 109, consumatore, additivi, riferimenti normativi, elenco ingredienti, alcolico, formaggio, mensa, carta, te, volume, gazzetta ufficiale, sale, bevande, alimentare, animale, regolamento ce n 1333 2008, basilico

Discussioni correlate