Tamponi ambientali: riferimenti normativi

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Tamponi ambientali: riferimenti normativi

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Tamponi ambientali: riferimenti normativi, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:
Ciao!!

Provo a postare qui, nella speranza che qualcuno mi aiuti... avrei bisogno di reperire dei riferimenti normativi o delle linee guida (meglio ancora se specifiche per il settore dei prodotti carnei) per quanto riguarda i tamponi superficiali negli stabilimenti.

In un mio precedente post avevo inserito una tabella presa dal sito dell'AUSL, ma non riesco a trovare indicazioni sul numero e la frequenza dei campionamenti.

Avete qualche informazione a riguardo?
Grazie!!

replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Tamponi ambientali: riferimenti normativi
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:
Ciao!!

Provo a postare qui, nella speranza che qualcuno mi aiuti... avrei bisogno di reperire dei riferimenti normativi o delle linee guida (meglio ancora se specifiche per il settore dei prodotti carnei) per quanto riguarda i tamponi superficiali negli stabilimenti.

In un mio precedente post avevo inserito una tabella presa dal sito dell AUSL, ma non riesco a trovare indicazioni sul numero e la frequenza dei campionamenti.

Avete qualche informazione a riguardo?
Grazie!!

Ti suggerisco di guardare il dossier 17 della regione Emilia Romagna....

 

Sere


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ciao, leggi anche questo file attentamente http://195.45.99.81/csra/documenti_allegati/Poster/471_poster_avi_rev_3.pdf
Fammi sapere...
A Presto!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao e grazie ad entrambi per la risposta. Ho letto i documenti che mi avete suggerito e sono molto interessanti. A quanto pare  il legislatore non prevede un numero minimo di campionamenti per quanto riguarda i tamponi superficiali. E corretto?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Bravissimo infatti la frequenza dei tamponi deve essere predisposta nel piano HACCP; ieri mi sono dienticato che un ottimo riferimento che ti può servire per la metodica sono le  (ISO 17604:2003) sull’esecuzione di tamponi ambientali e contact-plates su utensili e locali di macellazione secondo la ISO 18593:2004, sia durante la lavorazione, sia dopo la sanitizzazione; sul prelievo di aria dei locali durante la lavorazione, con adeguata strumentazione.
Dacci un'occhiata e poi mi raccomando facci sapere!
Buon lavoro.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

e nel caso di prodotti non carnei quali riferimenti potrei usare?

grazie


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Salve a tutti. Mi potresti suggerire i vari riferimenti legislativi che regolano i tamponi ambientali nella varie attività alimentari? Devo redigere una tabella con la frequenza di esecuzione dei tamponi nelle varie attività (ristoranti, bar, pescherie, macellerie, ecc). Grazie a chi mi aiuterà


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Rinfresco il topic per vedere se qualcuno conosce riferimenti più aggiornati del comunque ottimo dossier 17 emilia.romagna


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Nel frattempo ho trovato questo:

http://www.spvet.it/arretrati/numero_27/haccp2.html


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

campionamento, tamponi ambientali, riferimenti normativi, frequenza tamponi, prelievo, ristorante, iso 18593, legislativo, prodotto carneo, piano haccp, aria, legge, sanitizzazione, alimentare, ausl, lavoro

Discussioni correlate