Quando D.O.P. e FAST FOOD si incontrano

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Marketing Agroalimentare --> Quando D.O.P. e FAST FOOD si incontrano

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Quando D.O.P. e FAST FOOD si incontrano, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:
Da tempo, tra gli operatori del settore (e non solo), è acceso il dibattito su come incrementare le vendite di un prodotto d'eccellenza come il Parmigiano Reggiano. Il Consorzio di tutela ha recentemente sottoscritto un accordo con Mc Donald's Italia per la commercializzazione, in tutti i punti vendita del paese, di una nuova variante del celeberrimo panino 280gr, per l'appunto al Parmigiano Reggiano.

La sperimentazione italiana, che ha avuto inizio il 17 Settembre 2008, servirà per capire se ci siano i presupposti per estendere la commercializzazione di questo panino nel resto del Mondo.

Invito gli utenti del forum ad esprimere di seguito la propria opinione da un punto di vista strettamente di marketing.

Saluti!

replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Quando D.O.P. e FAST FOOD si incontrano
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:
Da tempo, tra gli operatori del settore (e non solo), è acceso il dibattito su come incrementare le vendite di un prodotto d eccellenza come il Parmigiano Reggiano. Il Consorzio di tutela ha recentemente sottoscritto un accordo con Mc Donald s Italia per la commercializzazione, in tutti i punti vendita del paese, di una nuova variante del celeberrimo panino 280gr, per l appunto al Parmigiano Reggiano.

La sperimentazione italiana, che ha avuto inizio il 17 Settembre 2008, servirà per capire se ci siano i presupposti per estendere la commercializzazione di questo panino nel resto del Mondo.

Invito gli utenti del forum ad esprimere di seguito la propria opinione da un punto di vista strettamente di marketing.

Saluti!
Da persona nata e cresciuta nella zona di origine del Parmigiano Reggiano la mia opinione è combattuta. Da un lato il Consorzio versa in acque non molto buone vista anche la concorrenza del Grana Padano degli ultimi anni. Di sicuro affiancare il proprio nome a Mc Donald da un lato "denobilita" ma dall'altro aumenta in modo spropositato la visibilità. Dall'altro lato sarebbe bello sapere quanto Parmigiano Reggiano si venderà in più per effetto di questa visibilità e quante nuove imitazioni si gioveranno di questo. Io non sono un esperto di marketing e mi fermo quì, fiducioso che qualcuno mi possa illuminare...

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
La tua, Massi, è un'ottima analisi. In effetti anch'io sono convinto che, data la situazione non proprio rosea in cui si trova il Consorzio del Parmigiano Reggiano, la scelta di appoggiarsi ad un realtà solida e ben strutturata come Mc Donald's possa essere nel breve termine una scelta azzeccata. E' sul lungo termine su cui sono più scettico.

Mi spiego, è vero che l'obiettivo primario in un'economia globale sia quello di vendere ("fare numero"), ma è altrettanto vero che per un prodotto come il Parmigiano-Reggiano, che per la sua produzione richiede il rispetto di un rigoroso disciplinare e di tempi difficilmente conciliabili con quelli di altri prodotti in commercio, il "fare numero" sia difficoltoso, se non addirittura controproducente.

In un mercato libero, la sovrapproduzione di Parmigiano-Reggiano comporta una inevitabile diminuzione del prezzo di vendita che, associato agli elevati costi di produzione, rende il Parmigiano Reggiano privo di competitività nei confronti di altri prodotti in commercio.

Non penso sia possibile che il prezzo di uno stracchino (ci tengo a precisare che non ho nulla contro questo prodotto!) al kg sia analogo a quello di un kg di Parmigiano-Reggiano che, a parità di peso, contiene molta meno acqua e che come già detto poc'anzi deve attenersi ad un ferreo disciplinare di produzione.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Da persona nata e cresciuta nella zona di origine del Parmigiano Reggiano la mia opinione è combattuta. Da un lato il Consorzio versa in acque non molto buone vista anche la concorrenza del Grana Padano degli ultimi anni. Di sicuro affiancare il proprio nome a Mc Donald da un lato denobilita ma dall altro aumenta in modo spropositato la visibilità. Dall altro lato sarebbe bello sapere quanto Parmigiano Reggiano si venderà in più per effetto di questa visibilità e quante nuove imitazioni si gioveranno di questo. Io non sono un esperto di marketing e mi fermo quì, fiducioso che qualcuno mi possa illuminare...
Concordo con Max esprimendomi sul fatto che un aumento di visibilità a mio avviso da solo non avrà un effetto positivo sulle vendite del parmigiano reggiano. Piuttosto è un fattore che andrà a fondersi su quanto l'abbinamento col panino del Mac Donald sia azzeccato. In sintesi:
1) tutti sanno che il parmigiano reggiano esiste; ricordare ciò alla gente contribuirà all'aumento delle vendite?
2) esisterà qualcuno che non l'ha mai assaggiato e per questo non l'ha mai acquistato? E di conseguenza: assaggiandolo in un panino già di per se molto sapido tale individuo sarà direzionato all'acquisto?
3) Supponendo valido il punto 2, visto il target di clientela della catena, rivolta prevalentemente ad un pubblico giovane quali saranno i risultati della campagna?
A voi eventuali altre riflessioni.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Il 280gr al Parmigiano Reggiano rappresenta l'esempio perfetto di promiscuità sia commerciale che culturale. Mi spiego, quello che vedo è il connubio tra un simbolo del Made in Italy in campo alimentare e uno dei marchi americani più famosi al mondo. Si parla dell'unione tra il Rè della nostra tradizione gastronomica, certificato e disciplinato, e l'alimento simbolo del mangiare fast food. Evidentemente di fronte alla necessità di badare ai conti di bilancio si può anche soprassedere alle logiche di marketing che si curano del posizionamento del prodotto e la reputazione di un marchio. Infatti non posso non chiedermi quale sia tra i due marchi a guadagnarci di più in termini di notorietà e reputazione. Io credo che il panino in questione possa indurre uno svilimento del marchio Parmigiano Reggiano, con tanta fatica portato a livelli di grande prestigio, evidentemente compensato con un input economico di fronte il quale il Consorzio non ha potuto dire di no. Inoltre, dubito che l'inserimento dell'ingrediente Parmigiano nel panino possa tradursi in un significativo aumento delle vendite del prodotto tal quale presso supermercati e alimentari. E questo anche per le diversità che caratterizzano il consumatori "tipo" del panino Mc Donald's e del formaggio Parmigiano Reggiano. Riassumendo, mettendosi nell'ottica del Consorzio tale operazione la vedo perdente per quanto concerne il marketing del brand (quello Mc Donald's "tira giù" quello del Parmigiano Reggiano) e interessante per quanto concerne l'aspetto commerciale (il Consorzio è riuscito ha trovare un buon clinte a cui vendere ritagli o affini). Forse la quadratura del cerchio sarebbe stata da ricercare in una fornitura non pubblicizzata ma evidentemente la Mc Donald's ci tiene troppo a cercare di fondersi con le tradizioni alimentari presenti nei diversi paesi in cui opera.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Concordo con Max esprimendomi sul fatto che un aumento di visibilità a mio avviso da solo non avrà un effetto positivo sulle vendite del parmigiano reggiano. Piuttosto è un fattore che andrà a fondersi su quanto l abbinamento col panino del Mac Donald sia azzeccato. In sintesi:
1) tutti sanno che il parmigiano reggiano esiste; ricordare ciò alla gente contribuirà all aumento delle vendite?
2) esisterà qualcuno che non l ha mai assaggiato e per questo non l ha mai acquistato? E di conseguenza: assaggiandolo in un panino già di per se molto sapido tale individuo sarà direzionato all acquisto?
3) Supponendo valido il punto 2, visto il target di clientela della catena, rivolta prevalentemente ad un pubblico giovane quali saranno i risultati della campagna?
A voi eventuali altre riflessioni.
Le vostre risposte hanno perfettamente fatto centro nelle perplessità da me espresse. Ciò che più mi spaventa è: se anche piacesse tantissimo il panino e diventasse un must di moda, quante persone comprerebbero il Parmigiano Reggiano per l'uso per cui è nato ovvero come formaggio non legato ad un panino necessariamente. Si rischia di identificare il Parmigiano col panino Mc Donald al Parmigiano e non è un rischio da poco!

replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

prodotto, alimentare, acqua, formaggio, consumatore, sicuro, ingrediente, analisi, peso, solido, livello, certificato, grana, stracchino, alimenti, made italy

Discussioni correlate