Delega Funzione di Operatore del Settore Alimentare (OSA)

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Qualità e Sicurezza Alimenti --> Delega Funzione di Operatore del Settore Alimentare (OSA)

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Delega Funzione di Operatore del Settore Alimentare (OSA), occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Pagine: 1 2

Oggetto:

Salve a tutti e complimenti per il Forum,

avrei un dubbio che mi piacerebbe condividere con voi: quali sono, a vostro avviso, i confini entro i quali il Legale Rappresente di un'Azienda può delegare la Funzione di O.S.A. (i.e. Operatore del Settore Alimentare); nello specifico: al Margine di Spesa, il Titolo di Studio, ecc.

Grazie a tutti per gli eventuali contributi allo sviluppo del presente dibattito.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Delega Funzione di Operatore del Settore Alimentare (OSA)
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Forse può essere di aiuto una nota della Regione toscana di marzo 2015 che allego.

Parla di responsabilità delle sanzioni e indirettamente di "deleghe" e Responsabili del piano HACCP.

A mio personale avviso non esiste un titolo di studio minimo o un tetto si spesa (a meno che non venga dichiarato negli atti. Se ad una persona viene dato potere di spesa, delega formale (possibilmente con atto notorio) ed è regolarmente formata come responsabile di attività alimentare, questa è responsabile al 100% 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Non riesco ad allegare un pdf


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Sull'argomento, mi permetto di citare un mio articolo:

Reati alimentari: di chi è la colpa?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

quindi delega scritta, ed un semplice corso di 20/30 ore, ed una persone è abilitata ad creare manuali, procedure ed prendersi in carico la responsabilità penale sia che si tratti di un bar, si di un' azienda con grandissima...........


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Non si tratta di "abilitazione".

Come ho tentato di spiegare nel mio articolo, il delegante ha l'onere di scegliere un responsabile che abbia le capacità necessarie (...in eligendo) e di controllare il suo operato  (...in vigilando). Quanto al delegato, spetta a lui decidere se si sente in grado di accollarsi le relative responsabilità. 

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

ok capito, ma un domanda, per quanto riguarda invece una persona che ha la sola responsabilità dell'aggiornamento del manuale ... come stanno le cose?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

I concetti non cambiano.

Questa persona ne ha le capacità? Dispone (gli sono forniti) gli strumenti necessari? La delega definsce chiaramente i limiti delle sue responsabilità?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

sinceramente non capisco perché non può essere così.

Se una persona viene messa a capo di un reparto di produzione, per esempio, è responsabilità del capo la scelta fatta ed allo stesso stempo il delegato può rifiutarsi (oppure acquisire le competenze che servono per mantenersi il posto).

Mettiamo che il presidente di Barilla (il quale potrebbe essere totalmente ignorante in materia di HACCP e non ha voglia di farsi 16 ore di corso per responsabile aziende alimentari complesse) decidesse di mettermi a capo della gestione dell'autocontrollo in azienda, sono convinto che farebbe questa scelta con attenzione! 

Può anche prendere un tirocinante laureato con un anno di esperienza (che ha tutti i requisiti per essere responsabile HACCP e può tranquillamente redigere un piano di autocontrollo se lo sa fare) e delegarlo con un miliardo di euro di spesa all'anno...


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Scusate forse mi sono espresso male io... ipotizziamo che una persona parta da zero, gli viene assegnato il compito di gestire solamente il manuale e le procedure HACCP (non OSA), quali sono i requisti formativi che deve avere?

 


replyemailprintdownloadaward

Pagine: 1 2



Parole chiave (versione beta)

operatore settore alimentare, haccp, alimentare, piano autocontrollo, piano haccp, sanzioni, legislazione alimentare, talkin about food forum, azienda settore agroalimentare, responsabilita penale, limite, controllo ufficiale, laurea, autocontrollo, formazione, requisiti

Discussioni correlate