Imbottigliamento/sterilita' bevanda analcolica

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Packaging Alimentare --> Imbottigliamento/sterilita' bevanda analcolica

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Imbottigliamento/sterilita' bevanda analcolica, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:
Pensavo di produrre una bevanda analcolica con tenore zuccherino da 150 a 220 g/l aromatizzata alla frutta. Visto la non così elevata densità del prodotto è possibile effettuare solo un'imbottigliamento sterile con cartucce strette? Se si che tipo di cartucce e che porosità? E' possibile imbottigliare a freddo sterilizzando la parte dai filtri alla riempitrice? Sterilizzazione chimica a freddo, con il vapore  o entrambi le metodologie? La chiusura della bottiglia deve avvenire con qualche accorgimento particolare? Chi mi suggerisce qualche cosa? Ci sono in commercio dei testi specifici su tale materia? Scusate se sono stato prolisso.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Imbottigliamento/sterilita' bevanda analcolica
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:
Ciao simisimi e benvenuto!  ^__^

Hai posto dei quesiti molto interessanti, ma altrettanto vasti. Diciamo che si potrebbe tranquillamente sostenere un intero esame di Tecnologie del Condizionamento e della Distribuzione dei prodotti Agro-Alimentari per tentare di rispondere ad una parte di essi...    ;-)

Se per te è ok, direi di spostare la discussione nella sezione Packaging Alimentare oppure Ingegneria Alimentare.... Trattandosi di tecnologie di riempimento e trattamenti di condizionamento credo sia più indicata la prima opzione.

Per quanto concerne i testi, io ti consiglio di partire leggendo le dispense del Prof. Luciano Piergiovanni che ho già segnalato in questa discussione per poi magari approfondire con qualcosa di più specifico... Tieni conto che buoni testi si trovano generalmente solo in lingua inglese.

Per ora è tutto!
Giulio

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
ciao Simisimi, una info che posso darti è che per quanto riguarda le cartucce  filtranti, il diametro che prevede la sterilità batteriologica è di 0,45 micron, però le cartucce con tale diametro di porosità sono molto delicate e facilmente tendono ad intasarsi, se hai la possibilità di utilizzare un impianto in cui sono previste più cartucce filtranti in linea, è possibile mettere dei prefiltri con diametro di 0.80 - 1 micron, seguite poi dalla cartuccia finale con porosità 0,45micron, attenzione però che per alcune cartucce non è prevista la possibiltà di vaporizzare essendo molto delicate, per permetterne la pulizia, si utilizzano invece dei prodotti detergenti sanizzanti per la sterilizzazione chimica delle stesse.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ringrazio per la risposta. per quanto riguardo la chiusura della bottiglia che accorgimenti bisogna avere? Che tipo di detergenti sanificanti posso usare? che preservanti sono ammessi nel caso delle bevande analcoliche? qual'è la legislazione che regola questo tipo di bevande?Nel caso uno potrebbe pastorizzare il prodotto ed andare in imbottigliamneto a caldo?grazie. Scusate se faccio troppe domande tutte insieme.

replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

analcolico, imbottigliamento, sterilita, bottiglia, prodotto, condizionamento, sterilizzazione, densita, packaging alimenti, alimentare, frutta, sterile, ingegneria alimentare, te, esame, legislazione, trattamento, filtro, pulizie, bevande, impianto

Discussioni correlate