Etichettatura Spezie o aromi Naturali?

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Etichettatura Spezie o aromi Naturali?

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Etichettatura Spezie o aromi Naturali?, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno,

mi trovo per lavoro a dover controllare l'etichettatura di alcuni salumi, attualmente è riportato tra gli ingredienti la dicitura "aromi naturali"; in realtà l'azienda utilizza un mix di spezie, quindi mi chiedo se sia corretto scrivere spezie in proporzioni variabili oppure se vada bene lasciare "aromi naturali". C'è qualche norma a riguardo?

grazie


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Etichettatura Spezie o aromi Naturali?
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

REGOLAMENTO (CE) N. 1334/2008 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

Articolo 3

Definizioni

1. Ai fini del presente regolamento, si applicano le definizioni

di cui ai regolamenti (CE) n. 178/2002 e (CE) n. 1829/2003.

2. Ai fini del presente regolamento, si applicano inoltre le

seguenti definizioni:

a) per «aromi» s’intendono i prodotti:

i) non destinati ad essere consumati nella loro forma originale,

che sono aggiunti agli alimenti al fine di conferire

o modificare un aroma e/o sapore;

ii) fabbricati con o contenenti le seguenti categorie di

sostanze: sostanze aromatizzanti, preparazioni aromatiche,

aromi ottenuti per trattamento termico, aromatizzanti

di affumicatura, precursori degli aromi o altri

aromi o miscele di aromi;


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Come già accennato in altre simili discussioni, è piuttosto difficile esprimere valutazioni sulla corretta dichiarazione degli ingredienti senza conoscerne la effettiva natura. Ancora una volta, la soluzione risiede nell'esame delle schede tecniche: quella di un "aroma naturale" ritengo sia piuttosto differente da quella di un "mix di spezie".

saluti

alf


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Nel caso di spezie che complessivamente non superano il 2% in peso del prodotto e di piante aromatiche che complessivamente non superano il 2% in peso del prodotto, potrai avvalerti del disposto del D.Lgs. 109/1992 Allegato I, indicando nell’elenco ingredienti rispettivamente "Spezia(e) o miscela di spezie" e "Pianta(e) aromatica(che) o miscela di piante aromatiche".

Tieni però in considerazione l’elenco degli allergeni di cui all’Allegato II–sezione III dello stesso D.Lgs. 109/1992, i quali dovranno sempre essere indicati col loro termine specifico, ai sensi dell’art. 5.

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

il mix di spezie che utilizziamo è composto esclusivamente da: coriandolo,cannella, anice, chiodi di garofano, noce moscata. non contiene allergeni.

il punto è sapere se è obbligatorio indicare "miscela di spezie" oppure è possibile lasciare la dicitura "aromi naturali", considerando quindi le spezie come se fossero degli aromi (il vero problema è che sono presenti in azienda una enorme quantità di etichette prestampate con la dicitura aromi naturali e sarebbe un costo ristamparle tutte).

ringrazio ancora per la collaborazione

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Capisco i problemi economici. Peraltro, le spezie sono spezie e non aromi. Inoltre, per il consumatore, leggere coriandolo, cannella , ecc. risulta, a mio avviso, molto più appetibile di un anonimo "aromi naturali".

Quanto all'obbligatorietà, beh non posso che rispondere: sì, è obbligatorio dichiarare ciò che si impiega. Comunque, la decisione spetta, come sempre, al responsabile legale. Sei tu?

ciao


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Direi proprio "miscela di spezie".

Purtroppo, a mio avviso,  nessuna deroga per la giacenza di etichette già stampate.


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

aroma, spezie, miscela, decreto legislativo 27 gennaio 1992 n 109, peso, etichetta, piante, ingrediente, prodotto, alimenti, lavoro, salumi, trattamento termico, quantita, scheda tecnica, elenco ingredienti, regolamento ce n 178 2002, consumatore, noce, esame

Discussioni correlate