Sciroppo di datteri senza zuccheri aggiunti

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Sciroppo di datteri senza zuccheri aggiunti

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Sciroppo di datteri senza zuccheri aggiunti, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Ho cercato tra le varie leggi e decreti ( DLgg 151 2004 e altri) e non ho trovato quello che cerco.

Ho intenzione di produrre un concentrato derivante da datteri. La concentrazione finale del prodotto è di 450 g/l di zucchero (38 Brix circa) derivante interamente dal frutto (senza zuccheri aggiunti). Tale concentrazione è ottenuta con evaporatore. E' possibile secondo voi:

1) scrivere sciroppo di datteri ?

2) scrivere senza zuccheri aggiunti ?

Grazie

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Sciroppo di datteri senza zuccheri aggiunti
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

A mio avviso sì a entrambe le domande.

ciao

alf


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie per le risposte. Per quanto riguarda la definizione di sciroppo a livello legislativo a che cosa devo riferirmi?

Grazie.

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Questo è tutto ciòche ho trovato (a mio avviso, comunque, la mancata aggiunta di soluzione acquosa di saccarosio non dovrebbe pregiudicare l'utilizzo del termine "sciroppo"). Per maggiore sicurezza puoi chiedere un parere all'AIIPA

R.D.L. 15.10.25 n. 2033

CAPO VII SCIROPPI E CONSERVE

Art. 37

Così modificato da R.D.L. 2.9.32 n. 1225; L. 15.12.67, n. 1223

Il nome di "sciroppo" è riservato alla soluzione acquosa del saccarosio.

Il nome di "sciroppo", seguito dall'indicazione di un dato frutto, è riservato al prodotto ottenuto dalla mescolanza di succo o mosto del frutto nominato, concentrato o non, con saccarosio o soluzioni di saccarosio.

Il nome di "sciroppo da estratto di..." seguito dalla indicazione di una data pianta che porta frutta a succo, è riservato alle soluzioni di saccarosio con aggiunta di estratto ricavato da frutti, semi anche tostati, cortecce e bucce, radici, foglie, fiori o altre parti della pianta nominata.

Tale indicazione deve apporsi in maniera visibile sui recipienti che contengono gli sciroppi.

Qualora si tratti di pianta che non porta frutta a succo, il nome dello sciroppo di cui al precedente comma potrà essere sostituito dal nome della pianta, o da un nome di fantasia da esso derivato o no, seguito dall'indicazione "sciroppo all'estratto di..." completata dal nome della pianta; oppure dall'indicazione "sciroppo di..." completata dal nome della stessa.

..omissis.. Comma riguardante norme superate da disposizioni susseguenti

- ·È vietato vendere con i nomi di succo o mosto o simili di un dato frutto, di sciroppo seguito dall'indicazione del frutto o della pianta, di conserva, di marmellata o di gelatina di un dato frutto, prodotti di frutti o di altre parti di piante diversi dal frutto o dalla pianta nominati.

Quando i prodotti contemplati nel presente articolo sono preparati con l'impiego di frutti o di parti di piante appartenenti a più specie, queste debbono essere indicate nella denominazione dei prodotti stessi.

È vietato produrre o detenere per la vendita, vendere o mettere comunque in commercio sciroppi composti, in tutto o in parte, con essenze sintetiche o comunque non rispondenti alle definizioni di cui ai commi precedenti.

Nella preparazione degli sciroppi, escluso quello di cui al secondo comma, è ammessa:

a) L'aggiunta di glucosio, sempre quando la proporzione non superi il 25% della ricchezza zuccherina totale, e purché lo sciroppo che ne deriva sia venduto con la dichiarazione "contenente glucosio" oppure "sciroppo glucosato", da applicare in modo chiaro e ben leggibile sui recipienti che lo contengono.

Per tutti gli sciroppi è consentita l'aggiunta di acido citrico naturale o di acido tartarico naturale.

Ai succhi di frutti è permessa l'aggiunta di anidride solforosa in quantità non superiore a milligrammi trecentocinquanta di anidride solforosa totale per ogni chilogrammo.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

grazie.

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Se è ottenuto a partire da datteri freschi, devi fare riferimento al D.Lgs 151/2004:

 

Succo concentrato di datteri

 

                               Allegato I
                                  (previsto dall'articolo 1, comma 1)
 
         DENOMINAZIONE DI VENDITA E DEFINIZIONE DEI PRODOTTI

 

   3. Succo di frutta concentrato:
      e'  il  prodotto  ottenuto  dal  succo  di frutta di una o piu'
specie,  mediante  eliminazione  fisica  di una determinata quantita'
d'acqua.  Se  il  prodotto  e'  destinato  al consumo diretto, questa
eliminazione deve essere almeno pari al 50 per cento.
 

Anche se non precisato, per analogia con la normativa QUID, ritengo necessario indicare il grado di concentrazione ( n. volte) rispetto al grado naturale o almeno l’indicazione del valore Brix.

 

Senza zuccheri aggiunti

Claim ammesso in quanto sarebbe consentito aggiungere zuccheri (altrimenti, con tale claim (casi pera e uva) vanteresti una condizione ovvia)

 

                   Art. 2.
                              Aggiunte
 
  1. Ai  prodotti  di  cui  all'articolo 1,  comma  1, possono essere
aggiunti:
    d) zuccheri,  ai  prodotti di cui all'allegato I, punti 1, 2, 3 e
4,  diversi  dai  succhi  di  pera e di uva, per correggerne il gusto
acido,  in  quantita', espressa in sostanza secca, non superiore a 15
grammi  per  litro  di  succo,  o  per  dolcificare  il  prodotto, in
quantita', espressa in sostanza secca, non superiore a 150 grammi per
litro di succo;
 

Contiene naturalmente zuccheri

Precisazione prescritta da Allegato del RegCE  1924/2006, in aggiunta al claimSenza zuccheri aggiunti

 

SENZA ZUCCHERI AGGIUNTI

L'indicazione che all'alimento non sono stati aggiunti zuccheri e ogni altra indicazione

che può avere lo stesso significato per il consumatore sono consentite

solo se il prodotto non contiene mono- o disaccaridi aggiunti o ogni altro prodotto

alimentare utilizzato per le sue proprietà dolcificanti. Se l'alimento contiene

naturalmente zuccheri, l'indicazione seguente deve figurare sull'etichetta: «CONTIENE

NATURALMENTE ZUCCHERI».

NB!

Relativamente alla denominazione SCIROPPO DI DATTERI, come vedi nel RDL 15.10.1925 n. 2033 citato da alfclerici, è sempre prevista la  presenza di saccarosio aggiunto !


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Precisazione:

Relativamente alla denominazione SCIROPPO DI DATTERI, come vedi nel RDL 15.10.1925 n. 2033 citato da alfclerici, è sempre prescritta la  presenza di saccarosio aggiunto !


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie trentino.

Per scrivere sciroppo potrei aggiungere al conc. di datteri (ora non meno concentrato) lo zucchero d'uva (mosto concentrato rettificato o mosto concentrato). In questo caso si può chiamare zucchero d'uva il mosto concentrato o il mosto concentrato rettificato? 

Utilizzando i sopracitati posso continuare a scrivere "Contiene naturalmente zuccheri".

Grazie.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao simisimi,

per gli sciroppi il RDL 15.10.1925 n. 2033 prescrive il saccarosio.

Lo zucchero d'uva non è saccarosio e quindi non lo puoi usare in sostituzione del saccarosio per produrre uno sciroppo.

Cordiali saluti.


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

sciroppo, frutta, datteri, zucchero, saccarosio, senza zuccheri aggiunti, mosto, prodotto, uva, quantita, concentrazione, conserve, glucosio, succo frutta, claim, pera, alimenti, piante, anidride solforosa, fresco, semi, acqua, dolcificante, etichetta, livello, consumatore, e330, legge, prodotto alimentare, evaporatore, marmellata, acido, gelatina, sicurezza, e334, legislativo

Discussioni correlate