Avviare Laboratorio Produzione Confetture in Ristorante

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Avviare Laboratorio Produzione Confetture in Ristorante

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Avviare Laboratorio Produzione Confetture in Ristorante, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Salve a tutti,

desidererei condividere con voi questo dubbio: un mio Cliente ha un Ristorante e durante la settimana vorrebbe iniziare ad utilizzare il Locale come Laboratorio per la produzione di Confetture; mentre il fine settimana vorrebbe continuare con l'attività ristorativa.

A vostro avviso, si tratta di una opzione fattibile? In caso affermativo, ritenete occorra presentare una nuova Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) per il Laboratorio?

Grazie e a presto!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Avviare Laboratorio Produzione Confetture in Ristorante
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Buongiorno,

personalmente ritengo sia fattibile: il Regolamento (CE) n°852/2004 praticamente quasi non mette limiti a cosa un'attività possa fare; tenuto conto della reale fattibilità, impegno dei locali, e valutazione dei Rischi.

Gli esercizi pubblici, qual è la Ristorazione, sono attività commerciali e pertanto possono preparare e vendere per asporto, o semplicemente vendere articoli alimentari quali il vino, l'olio, o altri Prodotti del Territorio e non solo.

In questo caso, la preparazione di Confetture (o Marmellate, a seconda di cosa si preparerà) sarà comunicata mediante Notifica alla ASL in quanto la nuova tipologia di preparazione è diversa da quella propria della ristorazione e implementerà nel Piano d'Autocontrollo la valutazione dei Pericoli.

Quanto scritto, seppur semplice nella sua logica, trova molti ostacoli, di cui alcuni annonari; pertanto è meglio valutare nell'ambito della propria Regione la reale fattibilità.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Buon pomeriggio,

senza dare i Riferimenti Normativi, la questione è imperniata sulla differenza fra Somministrazione (i.e. il Ristorante) e Produzione (i.e. le Confetture).

Il Manuale di Autocontrollo deve tener conto di questa fondamentale differenza e dei diversi Pericoli da prendere in esame e da tenere sotto controllo. Dove non ci fossero Critical Control Point - CCP, ci dovrebbe essere comunque l'applicazione di Buone Pratiche (Good Manufacturing Practices - GMPs e Good Hygienic Practices - GHPs), quasi mai conosciute ed applicate dagli Operatori.

Poi c'è la parte burocratica, che è legata alla Regione di appartenenza ed alla volontà delle Autorità di Controllo di agevolare o disincentivare determinate situazioni.

Auguri!


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

confettura, laboratorio, ristorante, produzione, critical control point, pericolo, autocontrollo, controllo, alimentare, ghp, limite, segnalazione certificata inizio attivita, ausl, gmp, ristorazione collettiva, marmellata, esame, riferimenti normativi, vino, olio oliva, rischio, regolamento ce n 852 2004, certificato

Discussioni correlate