Sorbato di Potassio: dose massima ammessa x formaggi freschi

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Sorbato di Potassio: dose massima ammessa x formaggi freschi

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Sorbato di Potassio: dose massima ammessa x formaggi freschi, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno,

volevo porre un dubbio sugli additivi ed i quantitativi ammessi definiti sul Minisan 27/02/96 n.209 allegato XI. Considerando un formaggio fresco a cui si addiziona sorbato di potassio al momento della coagulazione, la dose massima da considerare è sul prodotto finito o quella aggiunta in caldaia?

Se la dose è quella aggiunta in caldaia, ci sono poi dei limiti sul prodotto finito?

Grazie

Ciao


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Sorbato di Potassio: dose massima ammessa x formaggi freschi
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

ART. 15

7. Salvo diversa indicazione le dosi massime d'impiego indicate negli allegati X, XI, XII e XIII si riferiscono ai prodotti alimentari pronti per il consumo, preparati secondo le istruzioni per l'uso.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ho notato che nel RegCE 1333/2008 questa precisazione (alimenti pronti per il consumo) ricorre solo in rari casi.

Sarà una dimenticanza?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie per la risposta,

il mio dubbio continua però a rimanere visto che nell'allegato da me citato ci sono le indicazioni di dosi sia per il formaggio fresco, che per il latte cagliato.

L'addizione avviene nel latte cagliato, e non vorrei che la dose massima per formaggio fresco, intendesse la dose consentita per trattamento ad immersione, visto che i trattamenti dei formaggi con sorbato avvengono principalmente per immersione.

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Come ho accennato in altre discussioni, in presenza di regolamenti comunitari che sostituiscono normative nazionali (seppur di derivazione comunitaria, come il buon vecchio DM 209/96) è bene abituarsi a fare riferimento alle nuove norme, vale a dire, nel caso in esame, al regolamento (UE) n. 1333/08.

Il primo dubbio ( a quale momento del processo debba riferirsi il quantitativo ammesso) è chiarito dall'Articolo 11 Quantità utilizzabili di additivi alimentari: ...3. Le quantità massime di additivi alimentari specificate nell’allegato II si applicano, salvo indicazioni contrarie, agli alimenti commercializzati.

Tra i prodotti della categoria 01.7 (Formaggi e prodotti caseari) il nostro “formaggio fresco” direi possa rientrare nella sottocategoria 01.7.1 (Formaggio non stagionato).

Per questa sottocategoria, la quantità di acido sorbico-sorbati (E 200-203) ammessa è pari a 1000 mg/kg. Gli additivi possono essere aggiunti singolarmente o in combinazione; il livello massimo è applicabile alla somma e i livelli sono espressi come acido libero.

Il testo aggiornato dell'1333/08 è consultabile qui.

Spero di aver risolto i tuoi dubbi.

Ciao

alf


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie,

sei stato molto chiaro.

Ciao


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

formaggio, fresco, e202, additivi, regolamento ce n 1333 2008, quantita, alimenti, latte, cagliata, prodotto, alimentare, livello, trattamento, acido, esame, prodotto alimentare, e200, processo, prodotto caseario, limite, stagionato, coagulazione

Discussioni correlate