Differenza tra validazione e verifica

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Qualità e Sicurezza Alimenti --> Differenza tra validazione e verifica

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Differenza tra validazione e verifica, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Mi è venuto un dubbio, che differenza c'è tra validazione e verifica? So che sono due concetti differenti, ma in questo momento mi sfugge un pò il reale significato. Come sempre, grazie! Andre


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Differenza tra validazione e verifica
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:
Ciao, sono tornato dopo qualche giorno di "forzata assenza";
per verifica di un sistema HACCP o ISO 22000 si intende una procedura che consente a tempi prestabiliti (dopo però che il ssitema è già stato validato) -pianificati di controllare (termine un po'impreciso) che tutto funzioni, esempio ci si -accerta che  la "procedura di monitoraggio delle temperature funzioni correttamente"; oppure che gli stessi termometri siano tarati in modo preciso; -che i parametri dei limiti critici siano ok e le procedure e le azioni correttive da intraprendere in caso di superamento del limite critico siano adeguate.
-sitema di rintraccibilità, oppure procedura di richiamo...
-e'possibile accertare il tutto  anche tramite audit che l'intera rete, l'intero piano o sistema rispetti e funzioni "in loco"e come prestabilito secondo gli obiettivi fissati in fase pianificazione
Non mi addentro nell'argomento audit, comunque possono essere interni (da parte dell'azienda) o di terze parti (ASL,enti certificatori, eventuali clienti); si utilizzano esempio check-list.
-per validazione si verifica l'esatezza di un qualcosa; rappresenta l'insieme delle operazioni che consentono di verficare in" fase di sviluppo" e subito dopo che il piano HACCP funzioni in tutte le sue parti.
Sostanzialmente dopo aver predisposto il tutto, CCP,procedure, si controlla che l'intera "macchina operativa"(piano HACCP) funzioni in tutte le sue parti, simulando se necessario anche situazioni come sfasamento dei limiti critici, situazioni di emergenza per accertarsi che tutto sia ok e nelle condizioni ottimali.
La validazione rappresenta l'accertamento che le procedure predisposte e da intraprendere siano corrette  e non siano discordanti.
Dopo aver validato il sistema, ad intervalli prestabiliti si verifica che tutto continui a funzionare corretamente o se è necessario apportare cambiamenti.
Non so se sono stato chiaro ed esaustivo...è più facile da fare che daspiegare!



replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ciao Marco, sei stato chiarissimo, grazie!! La validazione si fa quindi durante la predisposizione del piano di autocontrollo, mentre la verifica è ciò che si fa regolarmente in azienda per valutare il corretto funzionamento del piano..

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Verifica:- valutazione indipendente condotta in un tempo più o meno lungo (intervalli prefissati)  di tutti i componenti del piano Haccp e in generale del sistema autocontrollo

-permette d accertare che tutto stia operando secondo quando stabilito in fase di pianificazione (obiettivi) e secondo le attese

-mediante  la verifica si valuta l'efficienza del sistema;

-la verifica come già accennato può includere alcune attività quali esempio la  calibrazione degli strumenti utilizzati per il monitoraggio con frequenza predeterminata (termometri,sonde…),il controllo visivo dell’attività di monitoraggio e l’adozione delle azioni correttive in caso di superamento dei limiti critici, la revisione delle registrazioni effettuate per l’attività di monitoraggio, così come tutta la documentazione del piano HACCP

-N.B:nella predispozione del piano e degli obiettivi o “Fase di pianificazione e in seguito di predisposizione”  l’HACCP leader, responsabile del piano ha fornito istruzioni operative precise da eseguire, regole comportamentali, monitoraggio, check-list da compilare…

-quindi durante la fase di verifica  il responsabile o un suo delegato accerta che le istruzioni impartite e le procedure da effettuare siano applicate dallo stesso personale dell’Organizzazione o Azienda alimentare.

il monitoraggio comprende controlli e misurazioni che forniscono un esito in tempi molto brevi, effettuate in corrispondenza di un CCP

Validazione:- assicurarsi che gli elementi del piano haccp siano efficaci.

-accerta e mi ripeto l’”efficacia del sistema” e consta nella:

-raccolta delle informazioni tecniche e scientifiche, bibliografiche che accertino che l’intero sistema HACCP come detto in gergo sia correttamente “implementato”, in termini di rischi, CCP, limiti critici, azioni correttive, procedure di monitoraggio e che i parametri utilizzati per gestire e monitorare i CCP siano adeguati,omogenei e volti al funzionamento ottimale del sistema

                - i dati che  vengono utilizzati per accertare quanto detto possono essere:

                               -termini di risultati pratici, registrazioni, prodotti scartati

-allarmi e allerte in materia (pericoli chimici,fisici,microbiologici) basandosi sull’esperienza all’interno  dell’Organizzazione stessa, analisi, risultati sperimentali (parametri statistici, , numero di prodotti scartarti),linee guida ufficiali, riferimenti bibliografici, letteratura scientifica.

Lavalidazione deve essere effettuata al fine dello studio haccp e quando si identificano nuovi rischi

 

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Volevo ringraziare pubblicamente maludo per la mail che mi ha inviato. L'avrei contattarta privatamente ma non conosco la sua mail e non mi è stato possibile. Mi piacerebbe che le arrivasse il mio ringraziamento, poi potrete calcellare il messaggio. Grazie a tutti e scusate per il post.

Andre

PS (per maludo): magari potresti pubblicare la tua risposta qui sotto... così aiutiamo qualcun altro col mio stesso dubbio.


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

verifica, validazione, monitoraggio, piano haccp, limite critico, haccp, critical control point, parametri, azione correttiva, controllo, bibliografia, termometro, audit, registrazione, analisi, validazione ccp, autocontrollo, letteratura scientifica, azienda settore agroalimentare, iso 22000, calibrazione, ausl, ente, piano autocontrollo, istruzione operativa, temperatura

Discussioni correlate