Principali Differenze ed Analogie tra HARPC e HACCP

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Qualità e Sicurezza Alimenti --> Principali Differenze ed Analogie tra HARPC e HACCP

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Principali Differenze ed Analogie tra HARPC e HACCP, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno a tutti,

in questa Discussione mi piacerebbe che qui su TAFF si potesse scrivere e confrontarsi sul nuovo Standard, divenuto oblligatorio negli Stati Uniti d'America (USA), noto come Hazard Analysis and Risk-based Preventive Controls (H.A.R.P.C.) e discutere relativamente alle principali differenze ed analogie con la Hazard Analysis and Critical Control Points (H.A.C.C.P.).

Ma che cos'è effettivamente l'HARPC ?

Per la definizione vi rimando alla Discussione che ho avviato all'interno del Topic Qualità e Sicurezza Alimenti ed intitolata Definizione di HARPC.

A presto!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Principali Differenze ed Analogie tra HARPC e HACCP
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Iniziamo a descrivere gli elementi essenziali di un Piano HARPC:

  1. Identificazione dei Pericoli
  2. Conduzione dei Controlli Preventivi sulla base del Rischio
  3. Monitoraggio dell’Efficacia
  4. Impostazione delle Azioni Correttive
  5. Stabilire le Procedure di Verifica
  6. Definizione delle Procedure di Raccolta dei Dati e Documentazione
  7. Revisione ogni tre anni dell'intero Sistema HARPC

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Identificazione dei Pericoli

Il primo passo consiste nell'individuare i potenziali Pericoli che potrebbero verificarsi (es. la Contaminazione dell'Alimento), in ogni Fase del Processo Produttivo, a carico del Prodotto stesso (o degli ingredienti in esso contenuti), dalla Produzione alla Distribuzione.

Mentre nella HACCP si possono identificare solo 3 categorie principali di Pericoli (i.e. Biologici, Chimici e Fisici), nella HARPC le categorie di Pericoli da considerare sono 12. Più precisamente:

  1. Biologici
  2. Chimici
  3. Fisici
  4. Radiologici (Radioattività)
  5. Tossine naturali
  6. Pesticidi (agrochimici in generale)
  7. Farmaci veterinari
  8. Composizione
  9. Parassiti
  10. Allergeni (per l'alimentazione umana)
  11. Additivi non autorizzati
  12. Adulterazioni per motivi economici EMA (Economically Motivated Adulteration), sostanzialmente Frodi alimentari o Adulterazioni intenzionali di alimenti a vantaggio finanziario.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Diamo un'occhiata alle definizioni seconda l'FSMA di pericolo a pagina 240 del documento “Current Good Manufacturing Practice, Hazard Analysis, and Risk-Based Preventive Controls for Human Food; Final Rule”


Definizione di pericolo:

Hazard means any biological, chemical (including radiological), or physical agent that has the potential to cause illness or injury.

Pericolo è un qualsiasi, agente biologico, chimico (compreso quello di tipo radiologico/radioattivo) e fisico che potrebbe causare malattia o danno al consumatore


Definizone di pericolo significativo

Hazard requiring a preventive control means a known or reasonably foreseeable hazard for which a person knowledgeable about the safe manufacturing, processing, packing, or holding of food would, based on the outcome of a hazard analysis (which includes an assessment of the severity of the illness or injury if the hazard were to occur and the probability that the hazard will occur in the absence of preventive controls), establish one or more preventive controls to significantly minimize or prevent the hazard in a food and components to manage those controls (such as monitoring, corrections or corrective actions, verification, and records) as appropriate to the food, the facility, and the nature of the preventive control and its role in the facility’s food safety system.

Pericolo che necessita un controllo preventivo significa un pericolo (noto o ragionevolmente prevedibile) per cui una persona esperta della sicurezza nella produzione, trasformazione, e imballaggio e/o conservazione degli alimenti stabilisca, sulla base dei risultati di un'analisi dei pericoli (che comprende una valutazione della gravità di effetti dannosi, nel caso in cui il pericolo dovesse verificarsi e la probabilità che il pericolo si verifichi in assenza di controlli preventivi), stabilire uno o più controlli preventivi per ridurre in modo significativo o prevenire il pericolo di un alimento e le attività/misure per garantire tali controlli (come ad esempio le procedure di monitoraggio, le azioni correttive, le attività di verifica e di registrazione) si richiedono siano appropriato per gli alimenti, la struttura, la natura del controllo preventivo e il suo ruolo di quel controllo nell'ambito del sistema di sicurezza alimentare della struttura.


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

pericolo, controllo, alimenti, haccp, verifica, adulterazione, azione correttiva, base, rischio, monitoraggio, sicurezza prodotti alimentari, alimentare, produzione, tossine, prodotto, additivi, composizione, alimentazione, contaminazione, frode, ingrediente, processo produttivo, veterinario, consumatore, analisi pericoli, food safety, imballaggi, sicurezza, qualita, conservazione, registrazione, allergeni, processo

Discussioni correlate