Cross-contamination da allergene già dichiarato in etichetta

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Cross-contamination da allergene già dichiarato in etichetta

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Cross-contamination da allergene già dichiarato in etichetta, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buonasera,

se nell'ingredientistica riportata sull'etichetta di un prodotto sostitutivo del pane è presente il grano evidenziato in quanto allergene, ha senso inserire la dicitura "Può contenere tracce di: avena, segale, orzo", in considerazione che sulla stessa linea vengono lavorati anche prodotti che contengono tali ingredienti e che pertanto vi è l'effettiva possibilità di contaminazione crociata, o cross-contamination che dir si voglia?

Chiedo questo perchè, alla luce del Reg. (UE) n°1169/11, avena, segale ed orzo sono considerati allergeni proprio in quanto contenenti glutine; analogamente al grano.

Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.

Roberto C.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Cross-contamination da allergene già dichiarato in etichetta
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

A "buon senso" direi che non ha senso inserire la dicitura "Può contenere tracce di: avena, segale, orzo".


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Forse è il caso di indicare glutine tra parentesi, dopo la parola grano?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Secondo me non guasta !


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

contaminazione crociata, etichetta, frumento, orzo, glutine, pane, ingrediente, prodotto

Discussioni correlate