Senza glutine: autorizzazione sanitaria e metodo analitico

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Senza glutine: autorizzazione sanitaria e metodo analitico --> M6617

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Senza glutine: autorizzazione sanitaria e metodo analitico. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Senza glutine: autorizzazione sanitaria e metodo analitico

Salve,

mi ricollego ad una precedente discussione intitolata Claim: "Senza farina, ma può contenere tracce di glutine" per confrontarmi con voi su alcuni aspetti. Sono il consulente di un'azienda che realizza prodotti di consumo corrente quali:

  • marzapane
  • dolci di frutta secca

Gli ingredienti utilizzati in produzione sono: pistacchio e/o mandorle, miele, cacao in polvere, albume d'uovo, sciroppo di glucosio, zucchero, grassi vegetali, destrosio, latte intero in polvere, lecitina di soia, coloranti E141-E100, conservanti Potassio sorbato.

Non viene realizzato alcun tipo di prodotto contenente glutine e pertanto non vi è presenza di farine che possano contenerlo (i.e. frumento, avena, orzo, segale).

I fornitori ci stanno fornendo le schede tecniche delle materie prime e ci garantiscono l'assenza di contaminazione da glutine, pertanto vorremmo inserire in etichetta il claim "senza glutine", avvalendoci di quanto detto nell'art.4 paragrafo 1 - lettera a) del Reg (CE) n°41/2009:

1. Fatto salvo l’articolo 2, paragrafo 1, lettera a), punto iii), della direttiva 2000/13/CE, l’etichettatura, la pubblicità e la presentazione dei seguenti prodotti alimentari può contenere la menzione «senza glutine» se il contenuto di glutine non supera 20 mg/kg nei prodotti alimentari come venduti al consumatore finale:

a) prodotti alimentari di consumo corrente

Considerando che i prodotti sopra descritti vengono venduti a grossisti e dettaglianti e che rientrano tra le categorie di prodotti adatti alle persone intolleranti al glutine è necessario avere un'autorizzazione sanitaria particolare?

Il metodo analitico ad oggi approvato a livello ufficiale (approvato dal Comitato del Codex Alimentarius sui Metodi di Analisi e di campionatura come metodo di Tipo 1) è l’R5 ELISA metodo Mendez (“sandwich” ELISA)?

Aspetto vostre risposte e consigli sul metodo operativo da seguire.

Saluti!

PS: il mio obiettivo è la sicurezza.



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

glutine, fornitore, claim, consulente, livello, miele, zucchero, e141, frumento, contaminazione, grossista, pistacchio, sicurezza, uova, e322, scheda tecnica, senza glutine, frutta secca, codex alimentarius, cacao, grassi, conservanti, orzo, etichetta, autorizzazione sanitaria, mandorla, sciroppo glucosio, colorante, farina, materia prima, regolamento ce n 41 2009, ingrediente, analisi, albume, latte intero, prodotto

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.