Etichettatura piatti monoporzione da riscaldare e servire

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Etichettatura piatti monoporzione da riscaldare e servire --> M4797

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Etichettatura piatti monoporzione da riscaldare e servire. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Etichettatura piatti monoporzione da riscaldare e servire

La precisazione di nadiomi mi consente qualche ulteriore riflessione.

Dunque, la somministrazione avviene in locali diversi da quelli di preparazione: questo sgombra il campo da qualunque ipotesi legata ai preincartati.

Sia il 109/92 (art. 14, punto 5) che l'1169/11 (art. 8, punto 7) prevedono l'ipotesi di prodotti destinati al consumatore finale, ma commercializzati in una fase precedente alla vendita al consumatore stesso. Entrambi i testi sono concordi nell'affermare che le informazioni di cui il consumatore finale deve disporre sono quelle relative ai prodotti preconfezionati.

Queste disposizioni sono applicabili al caso in questione? Per poter rispondere compiutamente si dovrebbe disporre di maggiori dettagli..

Il ristorante ed il bar operano sotto la responsabilità di un unico OSA (così come definito dal punto 1 del citato art 8)?

Quanto dista il ristorante dal bar?

Come vengono trasportati i prodotti?

Che caratteristiche hanno le singole confezioni?



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

consumatore, ristorante, decreto legislativo 27 gennaio 1992 n 109, confezione, operatore settore alimentare, preconfezionato

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.