Analisi anidride solforosa nei succhi di frutta

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Chimica degli Alimenti --> Analisi anidride solforosa nei succhi di frutta

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Analisi anidride solforosa nei succhi di frutta, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno,

volevo chiedere se è possibile ricorrere alla titolazione iodometrica, che si utilizza per i vini e i mosti, per determinare il quantitativo di anidride solforosa totale in un succo di limone.

Grazie


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Analisi anidride solforosa nei succhi di frutta
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao topolone,

penso che il metodo iodometrico sia applicabile anche ai succhi di frutta, anche se non ti posso dare la certezza.

Ho controllato sui Rapporti di Prova (RdP) che mi lascia il laboratorio a cui mi affido per le analisi richieste dal cliente e come metodo di prova per l'anidride solforosa nei succhi di frutta utilizzano UNI EN 1988-1:1998 (metodo mediante distillazione per la determinazione del contenuto di solfiti negli alimenti il cui contenuto di solfiti e almeno di 10 mg/kg).

Però non so dirti se è quello ufficiale e se il metodo iodometrico è valido ugualmente.

Buona giornata,

pi.esse


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie mille, pi.esse!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao topolone e pi.esse,

UNI EN 1988-1:1998 Alimenti - Determinazione di solfiti - Metodo ottimizzato di Monier-Williams.

Questo link non riferisce il metodo citato sopra, ma le modifiche di Monier-Williams.

Mi sembra comunque che c’è quanto necessario:

APPENDIX A TO PART 101—MONIER-WILLIAMS PROCEDURE (WITH MODIFICATIONS) FOR SULFITES IN FOOD, CENTER FOR FOOD SAFETY AND APPLIEDNUTRITION, FOOD AND DRUG ADMINISTRATION (NOVEMBER 1985)

Buon lavoro.

Cordialmente,

trentino


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie trentino!

Però, sia il metodo che ho citato, sia il tuo sono piuttosto complessi e di certo un'azienda non si può permettere di svolgere tali analisi internamente. Quindi, ho consultato un pò internet e ho trovato questo pdf in cui per la determinazione della SO2 utilizza il metodo Ripper-Schmitt = titolazione iodometrica diretta sia per vino sia per mosto, quindi succo d'uva.

Spero che a topolone, e non solo, possa essere utile.

Il consiglio che ti posso dare è quello di effettuare un'analisi interna con il metodo abituale e fare un confronto sullo stesso prodotto fatto analizzare con i metodi proposti per vedere se i risultati ottenuti sono comparabili.

Buona giornata e se non intervengo in questi giorni: AUGURO A TUTTI GLI UTENTI UNA SERENA PASQUA!

pi.esse


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao topolone,

alla pagina OIV - Metodi internazionali di analisi dei vini e dei mosti trovi alcuni metodi di determinazione della SO2.

Tra questi, uno è specifico per i succhi d’uva: dovrebbe essere adatto anche per quelli di limone.

Prevede la distillazione, come il primo indicato da pi.esse, fase indispensabile per bassi tenori di SO2 in matrici complesse.

Buon lavoro,

cordialmente,

trentino


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie mille. Anche io avevo trovato il file che ha trovato pi.esse. Purtroppo il distillatore non ce l'ho quindi proverò come ha detto pi.esse a fare un'analisi interna e poi confrontare i risultati con le analisi dei laboratori.


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

analisi, determinazione, vino, mosto, titolazione, succo frutta, anidride solforosa, uva, laboratorio, limone, alimenti, lavoro, food safety, fda, prodotto

Discussioni correlate