Fattore di conversione tra calorie e joule

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Alimentazione e Nutrizione --> Fattore di conversione tra calorie e joule

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Fattore di conversione tra calorie e joule, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Questa domanda è legata alla mia precedente Calorie generate da proteine, carboidrati e lipidi. Vorrei sapere il fattore di conversione tra le calorie ed i joule. Qualcuno mi potrebbe aiutare? grazie!!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Fattore di conversione tra calorie e joule
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

1 cal = 4.184 J

  • cal = caloria
  • J = Joule
A presto!
Giulio

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
  • carboidrati:       4 kcal/g           17 kJ/g
  • proteine:           4 kcal/g            17 kJ/g
  • lipidi:                 9 kcal/g             37 kJ/g

Mi correggo: D.Lgs. 77/1993


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ciao trentino,

ti ringrazio per la segnalazione, tuttavia in questa discussione ritengo si stesse affrontando il discorso da un punto di vista meramente scientifico. O almeno, così avevo interpretato la domanda di Food69, che ha la facolta' di smentirmi nel caso non fosse d'accordo.

L'aspetto legislativo che tu correttamente citi, personalmente propenderei per relegarlo all'interno dell'omonimo topic: Legislazione Alimentare.

E' indubbio che quanto da te affermato corrisponda al vero, tuttavia, come ho avuto modo di spiegare tempo fa in questa discussione dal titolo Etichettatura Nutrizionale degli Alimenti e a cui siete tutti invitati a partecipare, ritengo che i valori del DLgs. 77 del 16/02/1993 siano frutto di approssimazioni piuttosto grossolane.

Un "fattore di conversione", per sua stessa definizione, e' un numero che moltiplicato per un'unita' di misura consente di ottenerne un'altra. Esempio: 4,184 moltiplicato per le calorie restituisce i Joule.

E' evidente che un fattore di conversione, per essere tale, debba essere univoco; mentre cio' non avviene con i parametri da te proposti. Per capire a cosa mi riferisco, prova a dividere i valori prospettati dal summenzionato Decreto Legislativo e confronta i risultati ottenuti. In parole povere: per ogni macronutriente (proteine, lipidi e carboidrati) dividi i kJ per le kcal e raffronta i risultati ottenuti.

Con l'eccezione di carboidrati e proteine, che ovviamente essendo (per la Legge) nutrizionalmente identici risultano coerenti, otterrai fattori di conversione sempre differenti... Lascio a te e agli altri utenti del forum trarre le conclusioni.

A presto!
Giulio

replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

calorie, fattore conversione, joule, kj, proteine, kcal, carboidrati, lipide, te, valori, legislativo, etichettatura nutrizionale alimenti, legislazione alimentare, legge, frutta, parametri

Discussioni correlate