Colore materiale a contatto con gli alimenti

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Qualità e Sicurezza Alimenti --> Colore materiale a contatto con gli alimenti

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Colore materiale a contatto con gli alimenti, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Un saluto a tutti gli amici di TAFF!

Volevo sottoporre alla vostra attenzione un dubbio che mi è sorto in questi giorni. Nell'azienda in cui lavoro utilizziamo fogli di cartene (materiale idoneo al contatto con gli alimenti) di colore blu. La scelta di questo colore non è casuale, ma dettata da esigenze di natura igienico-sanitaria: il blu è ritenuto il colore che più difficilmente può essere confuso con l'alimento.

Se però un cliente mi chiedesse di differenziare il prodotto (esempio con più o meno grasso) in base al colore del cartene, su quale altro colore potrei orientarmi. Tenendo sempre presente il requisito igienico-sanitario?

Grazie!!!

Andre


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Colore materiale a contatto con gli alimenti
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao, Andrea08, rispondo alla tua domanda. COme dici correttamente, il blu è considerato il colore che meglio viene distinto per requisiti igienico-sanitari. Anche eventuali enti certificatori di schemi volontari richiedono l'uso di guanti e/o nastri di cellophane blu perchè più facilmente riconoscibili.

Se tu volessi scegliere altri colori, io farei nel seguente modo: farei degli studi pilota per valutare la facilità di riconoscimento di materiali di altri colori in semifiniti e prodotti finiti da parte del personale stesso. La valutazione è abbastamza semplice da condurre: scegli il numeor di frammenti che vuoi inserire e chiedi all'operatore di identificare il colore ed il numero di frammenti. Io opterei per far fare questo test a max 30 persone per avere un campione rappresentativo, ma anche 10 può andare bene. Ovviamente il numero di frammenti che sono effettivamente presenti lo sai a priori, in modo tale da verificare la corretta risposta. A questo punto stilerei una procedura riferita ad uno o più prodotti con annessa la valutazione di cui sopra.

Se eventuali enti certificatori dovessero contestartela, questa documentazione dovrebbe risolvere in breve tempo qualsivoglia discussione.

Rimango a disposizione per ulteriori informazioni e/o chiarimenti.

 

MM


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

igienico sanitario, alimenti, ente, materiale contatto alimenti, base, requisiti, grassi, campione, requisiti igienico sanitari, prodotto, verifica, lavoro

Discussioni correlate