Validazione del controllo corpi estranei

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Qualità e Sicurezza Alimenti --> Validazione del controllo corpi estranei --> M4752

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Validazione del controllo corpi estranei. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Validazione del controllo corpi estranei

Buongiorno a tutti. Io porto quella che è la mia attuale esperienza finora maturata nell'ambito del controllo qualità a livello industriale.

Nell'ambito del controllo per la presenza e larilevazione dei corpi estranei confermo quanto detto nelle precedenti discussioni: per la validazione dei corpi metallici la mia azienda si serve di una ditta esterna che utilizza campioni di riferimento e che fa una manutenzione progrmammata del metal detector tre volte l'anno a scadenza prefissata e che ne verifica il funzionamento tramite campioni certificati. I dati che abbiamo raccolto da questa azienda li abbiamo catalogati come validazione e implementazione del metal detector.

In produzione abbiamo stabilito di controllare periodicamente almeno una volta a lotto il corretto funzionamento del metal detector tramite campioni appositi che facciamo passare come controllo per le categorie inox, non inox-ferroso, ottone, etc.

Tuttavia un problema che riscontriamo spesso è che imporre limiti di sensibilità estremamente bassi (ad es. vicini all'1-1,5 mm) porta dei vantaggi di maggiori sicurezza, tuttavia rende il metal detector molto sensibile e porta ad un accumulo di campioni molto alto (di cui alla verifica di ceffettivi corpi estranei il numero effetivo di campioni non conformi per la presenza di corpi estranei è davvero limitato e con corpi metallici di dimensioni effettivamente trascurabili). La mia personale opinione è fissare delle soglie mai al di sotto dell'1,5 mm che permettano di mantenere un alto livello di guardia ma compatibile con i ritmi produttivi. Un grosso aiuto, almeno nella mia personale esperienza, è stato fare un buon corso di formazione ed addestramento del personale, che, se giustamente invogliato ed incoraggiato, aiutava il controllo qualità nella gestione delle problematiche relative ai corpi estranei.

Rimango a disposizione per chiarimenti e informazioni.

 

Saluti a tutti



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

campione, controllo, metal detector, corpo estraneo, livello, validazione, qualita, verifica, certificato, formazione, limite, sicurezza, non conforme, produzione

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.