Intraprendere carriera settore insegnamento

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Intraprendere carriera settore insegnamento

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Intraprendere carriera settore insegnamento, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Ragazzi,

mamma che sito!

Complimenti, vi ho trovato per sbaglio ma ora non vi lascio più!

Vengo al punto: sono un nutrizionista e un tecnologo Alimentare; ho lavorato sia come tecnologo che nutrizionista

fin quando ero neolaureato ho fatto gola alle aziende che mi hanno sempre fatto lavorare, poi intascati i finanziamenti su di me, tutti a casa nuovamente

Ora sto lavorando come libero professionista presso un ambulatorio e devo dire che le basi di tecnologie alimentari applicate alla nutrizione clinica mi confortano nell'andare avanti ma il guadagno è poco soprattutto pe ril fatto che gente come noi, nata per stare in laboratorio o in azienda, non è portare nel procacciar clienti

Starei cercando di entrare nel circuito delle supplenze a scuola o anche di docente HACCP per i vari corsi regionali o similari che fanno ogni anno

Chi mi aiuta?

Grazie

E ancora complimenti per il sito (se posso collaborare io conservo ancora i miei formidabili appunti di quanto lavoravo alla Camera di commercio, fatemi sapere)

ciao


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Intraprendere carriera settore insegnamento
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

 

Buongiorno Ezequiel e benvenuto!!  ^__^
 
ti ringrazio di cuore per i complimenti; é  bello constatare che i nostri sforzi siano apprezzati. L'obiettivo primario di questo forum è la creazione di una piattaforma di condivisione di conoscenze ed esperienze professionali tra gli Operatori del Settore Agroalimentare. Questo lo rende diverso da altri siti e forum presenti nel WEB.
 
Appare evidente che, per poter ambire a ciò, sia necessario essere il più possibile coerenti e vigili su quanto si scrive.
 
Consentimi, pertanto, di fare una precisazione che ritengo utile per evitare di confondere chi ci legge.
 
L'essere Nutrizionista non può coesistere con l'essere Tecnologo Alimentare e viceversa. Entrambe le professioni sono disciplinate dalla Legge Italiana e pertanto occorre prestare la massima attenzione nell'utilizzo di tali Titoli Professionali, che troppo spesso nel parlato quotidiano vengono usati impropriamente.
 
Non è mia intenzione entrare nel merito dell'affinità, a livello di percorso didattico, del Laureato in Scienze e Tecnologie Alimentari con tematiche correlate alla Nutrizione; né dell'effettiva utilità che la conoscenza dei processi chimico-fisici a carico degli alimenti possa avere ai fini della comprensione della Nutrizione Umana. Resta comunque il fatto che, allo stato attuale, i due Titoli non siano accumunabili, tanto meno interscambiabili.
 
Su questo aspetto spero di essere stato sufficientemente chiaro.
 
Veniamo ora alla tua domanda: quello dell'insegnamento è senza ombra di dubbio un percorso molto interessante ed ancora poco esplorato dalla nostra figura professionale.
 
Sebbene allo stato attuale il Laureato in Scienze e Tecnologie Alimentari, sia la figura più indicata per trattare con competenza tematiche afferenti la sicurezza igienico-sanitaria degli alimenti, i processi tecnologici ad essi correlati, le trasformazioni (lo dicevamo prima) subite, etc; generalmente, ad occuparsi di queste tematiche sono le figure più disparate.
 
Discorso diverso è invece quello della formazione per così dire "tradizionale"... la cosiddetta "Scuola dell'Obbligo". In questo caso, a quanto mi risulta, i corsi a cui possiamo ambire sono veramente pochi e soprattutto molto contesi con Laureati provenienti da percorsi formativi anche diversissimi tra loro.
 
Mi pare di ricordare che attualmente le Cattedre a cui può ambire il Laureato in Scienze e Tecnologie Alimentari siano sostanzialmente queste tre:
 
- Educazione Tecnica (alla Scuola Media Inferiore)
- Scienze degli alimenti (alla Scuola Media Superiore)
- Chimica agraria (alla Scuola Media Superiore)
 
Nel caso, da emerito profano in materia quale sono, avessi detto inesattezze, correggetemi senza indugio.
 
Sarebbe interessante riuscire a coinvolgere una collega che lavora da tempo nel Settore dell'Istruzione... Vedrò di contattarla nei prossimi giorni e chiederle di fornirci il sua punto di vista; senz'altro più autorevole del mio.
 
Infine, per quanto riguarda la possibilità di collaborare, ti posso dire che ogni contributo è estremamente gradito. Chiunque voglia collaborare, purchè motivato e condivida i nostri ideali, può contattarci tramite la sezione contatti, selezionando 'Collaborare con T.A.F.F.'  alla voce tipo di richiesta.
 
Per ora è tutto. A presto!
Giulio

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao a tutti,

Sono una tecnologa alimentare che da qualche anno si sta  "dedicando" all'insegnamento.

Come diceva giustamente Giulio, sono poche le discipline che possiamo insegnare con la nostra laurea: tecnologia (scuola secondaria di primo grado), chimica agraria e scienze degli alimenti (scuola secondaria di secondo grado). Non solo la quantità è esigua (se confrontata con le discipline che possono essere insegnate dai laureati in agraria che avevano con noi in comune gli esami del biennio) ma sono classi di concorso accessibili con lauree diverse: agraria, biologia, chimica, farmacia, scienze naturali, scienze geologiche, architettura......

Per entrare nel circuito dell'insegnamento bisogna inserirsi nelle graduatorie dei non abilitati, graduatorie che dovrebbero essere aggiornate a breve (sul sito ministero: posso segnalarvi quando ci sono novità) .

Diverso è il discorso del conseguimento dell'abilitazione, necessaria per poter entrare di ruolo. I concorsi di un tempo erano stati sostituiti dalle SSIS, ora chiuse.

Nella Gazzetta Ufficiale n.24 del 31/01/2011, suppl. ordinario n.23 è stato pubblicato il decreto ministeriale 10/9/2010 n.249 contenente il Regolamento che definisce le nuove regole per il passaggio dal vecchio al nuovo sistema relativo alla formazione iniziale dei docenti e disciplina i percorsi di studio , a livello universitario, richiesti per l'accesso all'insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado.  

Provate a dare uno sguardo e ci possiamo confrontare in merito.

Ci sarebbero tante altre cose da dire, ma le possiamo vedere un pò alla volta.

Ciao Francesca


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

settore insegnamento, scienze tecnologie alimentari, laurea scienze tecnologie alimentari, professionale, tecnologo alimentare, laurea, alimenti, processo, formazione, livello, nutrizionista, nutrizione, legge, haccp, nutrizione umana, tecnologie alimentari, professionista, laboratorio, base, lavoro, gazzetta ufficiale, quantita, operatore settore alimentare, sicurezza igienico sanitaria, esame, professione, tecnologo alimentare nutrizionista

Discussioni correlate