Come fare lecitamente consulenze nutrizionali?

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Come fare lecitamente consulenze nutrizionali? --> M2500

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Come fare lecitamente consulenze nutrizionali?. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Come fare lecitamente consulenze nutrizionali?

 

Ciao fabarr e benvenuto!  ^__^
 
Per rispondere alla tua domanda e ricollegarmi ai dubbi espressi da vivivis, direi che molto si è dibattuto su questa tematica e probabilmente molto ancora si dibatterà.
 
Tuttavia, allo stato attuale e mantenendoci su un piano prettamente formale (anche perché con i "se" ed i "ma" non andremmo molto lontano), direi che hanno ragione i Biologi a precisare che il Tecnologo Alimentare NON è un Nutrizionista, con tutto ciò che ne consegue.
 
Né tanto meno possono definirsi tali coloro che abbiano conseguito la sola laurea triennale: sia essa in Scienze e Tecnologie Alimentari , così come in Biologia.
 
I soli Nutrizionisti di diritto sono pertanto i Biologi quinquennali purché iscritti alla Sezione "A" dell'Albo dei Biologi ed ovviamente i Medici muniti di opportuna Specializzazione.
 
Coloro che svolgono attività di consulenza in ambito nutrizionale, senza appartenere alle 2 summenzionate categorie, lo fanno a proprio rischio e pericolo.
 
Aggiungerei che non sono a conoscenza di corsi abilitanti (nemmeno quelli citati da vivivis mi risulta lo siano); né, a quanto pare, risultano abilitanti in sé per sé la Laurea Specialistica in Alimentazione e Nutrizione Umana, né la Specializzazione Scienza dell'Alimentazione.
 
A tal proposito ribadisco, per chi non lo sapesse, che trattasi di due percorsi ben distinti:
  • la Laurea Magistrale in Alimentazione e Nutrizione Umana (classe LM-61) rientra nel percorso classico di formazione universitaria ed ha una durata di due anni. Come si evince dalla lettura del Manifesto degli Studi del corso c/o l'Università degli Studi di Milano, essa non è abilitante all'esercizio della Professione di Nutrizionista;
  • il Corso di Specializzazione in Scienza dell'Alimentazione, rappresenta invece un corso di formazione post-universitario a numero chiuso e destinato ai soli Laureati Quinquennali (3+2). Come spiegato chiaramente nella F.A.Q. del sito dell'Università La Sapienza, tale corso è accessibile anche ai laureati non-medici (pertanto anche ai Tecnologi Alimentari) che però, in seguito al conseguimento di tale Specializzazione, conservano le caratteristiche professionali proprie del percorso da cui provengono..
In altre parole: un Tecnologo Alimentare che avesse conseguito la specializzazione in Scienza dell'Alimentazione, rimane un Tecnologo Alimentare e pertanto, in ambito nutrizionale, continua a poter svolgere esclusivamente quanto già previsto dall'articolo 2 comma 1 - h della Legge 59 del 18 gennaio 1994 che vado a riportare di seguito:
 
Rientrano nella competenza del tecnologo alimentare:
 
....
 
h) lo studio, la progettazione, la direzione, la sorveglianza, la stima, la contabilità ed il collaudo, in collaborazione con altri professionisti, dei lavori necessari ai fini della pianificazione alimentare, con riguardo alla valutazione delle risorse esistenti, alla loro utilizzazione e alle esigenze alimentari e nutrizionali dei consumatori;
 
....
 
La Legge è piuttosto chiara: non è fatto alcun riferimento all'elaborazione di dieteconsulenze nutrizionali...
 
Piuttosto, mi permetto di rilanciare: perché non smettiamo di sognare di inserirci in ambiti che non ci competono (per lo meno, non al 100%) e non iniziamo invece a rivendicare con forza quanto invece ci spetterebbe di diritto? Chi ha orecchie (in questo caso occhi) per intendere, intenda!
 
Buona notte a tutti e a presto!
Giulio

 



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

laurea, tecnologo alimentare, alimentazione, nutrizionista, nutrizionale, legge, alimentare, formazione, alimentazione nutrizione umana, scienze tecnologie alimentari, dieta, post universitario, albo professionale, professionista, consulenza nutrizionale, professionale, consumatore, consulenza, professione, lavoro

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.