Professione tecnologo alimentare

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Professione tecnologo alimentare

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Professione tecnologo alimentare, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buonasera,

vorrei confrontarmi con voi e avere qualche consiglio sulla professione di tecnologo alimentare.

Mi sono laureata in Scienze e tecnologie alimentari nel 2014 e subito dopo la laurea ho passato l'esame di Stato ottenendo l'abilitazione ma non mi sono iscritta subito all'ordine. Ho trovato subito lavoro in un'azienda di prodotti di confetteria qui in Piemonte e lavoro tutt'ora in questa azienda. Mi trovo però in un momento di stallo in quanto il lavoro che svolgo non mi fa impazzire, anzi, diciamo pure che ultimamente è frustrante. Non è un ambiente stimolante, anzi è parecchio "statico", inoltre sento di aver imparato poco rispetto a tutto quello che c'è da sapere sul mondo delle tecnologie alimentari, vorrei fare il tecnologo alimentare a tutto tondo, mentre al momento mi sembra solo di essere un'impiegata che si occupa di HACCP/qualità ma svolgendo delle mansioni che potrebbe fare un laureato triennale o addirittura un semplice diplomato. Purtroppo è un'azienda storica, gestita da una famiglia e a volte sembra di vivere ancora nella "storia dell'azienda" come se il tempo si fosse fermato e non arriva nessuna gratificazione. Ho 28 anni, laureata da 3 anni e mezzo e sono già stufa di quello che sto facendo, penso di essere nell'età giusta per poter imparare il più possibile e non accontentarmi del primo lavoro trovato. Ho provato a mandare il CV in altre aziende, ma saprete meglio di me che non è così facile trovare un altro lavoro.
Attualmente sto pensando di iscrivermi all'albo e provare ad intraprendere la strada della libera professione/consulenza. Purtroppo, o per fortuna, la mia coscienza mi dice che non sono ancora pronta per poter fare la libera professionista e vorrei quindi provare a trovare una collaborazione con un tecnologo alimentare o uno studio di consulenza.
Voi mi potete consigliare quale sia il percorso migliore da seguire? Faccio bene ad iscrivermi all'ordine?
Io vivo in Piemonte, nella provincia di Asti. Avete suggerimenti su come migliorare la mia esperienza professionale?

Ringrazio chiunque possa darmi informazioni utili.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Professione tecnologo alimentare
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao buongiorno!

Per prima cosa leggiti un po' delle discussioni a riguardo, un po' di qua un po' di là troverai spunti interessanti. L'iscrizione all'albo è senza dubbio un surplus da non sottovalutare e ti garantisce la possibilità di esercitare la professione e fregiarti del titolo di Tecnologo Alimentare. Ciò però non prescinde dal fatto che se hai le competenze adatte tu non possa intraprendere già un percorso professionale fuori dall'azienda dove sei attualmente. Ovviamente ci sono da rispettare i contratti di lavoro che hai sottoscritto e forse il primo passo sarebbe quello di valutare l'apertura di una partita iva (che, salvo clausole particolari, non va in contrasto con il lavoro dipendente). A quel punto avresti l'indipendenza necessaria per poter accettare offerte di lavoro più disparate e anche semplici consulenze "a spot" oppure affiancamenti a professionisti/studi già affermati senza necessariamente costringerli a sottoscrivere contratti con te.

Non smettere mai di inviare CV e vai ad ogni colloquio, anche solo per esercitari a farli! Buona fortuna!

MG


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

lavoro, consulenza, tecnologo alimentare, laurea, professionale, professionista, albo professionale, libera professione, tecnologie alimentari, haccp, professione, laurea scienze tecnologie alimentari, qualita, offerte lavoro, iscrizione albo, professione tecnologo alimentare, te, esame stato

Discussioni correlate