Ricerca del Lavoro: fare Esperienza, senza aver Esperienza

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Ricerca del Lavoro: fare Esperienza, senza aver Esperienza

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Ricerca del Lavoro: fare Esperienza, senza aver Esperienza, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buonasera TAFF !

Mi sono recentemente laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari (3+2) - perfettamente in corso e con il massimo dei voti - presso l'Università degli Studi di Udine e sono da poco entrata nel vortice della Ricerca del Lavoro, ma le delusioni sono veramente grandissime.

Mi reco presso i Centri per l'Impiego e mi chiedono << Cosa potresti fare quindi con la tua laurea? >> oppure << Ma quindi, in poche parole, in cosa sei laureata? >> (sottolineo anche che sono in fase di scrittura di un articolo scientifico insieme alla mia relatrice in merito all'Industria Alimentare). Queste domande mi inducono a pensare che le speranze di trovare lavoro siano scarse per la mancata conoscenza di questa figura professionale nel mondo del lavoro.

Mi sono recata anche personalmente presso diverse Aziende, ma l'elemento chiave sembrerebbe essere solamente uno: l'esperienza. Esperienza che ovviamente non ho, dato che gli studi richiedono tempo ed ora nessuno mi apre le porte per poter iniziare a formare la mia esperienza.

Sarei disposta a Tirocini Formativi, a Stage ed a qualunque forma di Contratto Lavorativo, ma neanche questa disponibilità sembrerebbe interessare. Cosa consigliate di fare? Quale iter seguire? A vostro avviso, sono utili i cosidetti Tirocini Post Lauream?

Serve tanta pazienza al mondo d'oggi.

Spero in confronto costruttivo.

Grazie, TAFF !


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Ricerca del Lavoro: fare Esperienza, senza aver Esperienza
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao Ross91,

se solamente ti si presenta l'alternativa di essere assunta nell'ambiente alimentare,

pur con mansioni non propriamente da TA (es. impiegata / aiutoo tecnico / operaia),

ti consiglio di accettare.

L'esperienza migliore la puoi acquisire immergendoti nell'ambiente e ...lì non mancheranno le occasioni

per far emergere ed apprezzare le tue conoscenze.

Cordialmente,

Antonio


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Capisco benissimo lo scoraggiamento e credimi che io mi sono laureato nel 2012 alla specialistica e avevo già 7 anni di esperienza lavorativa; nonostante ciò ho faticato per un bel periodo a trovare la soluzione giusta!

Di offerte su internet ce ne sono tante, iscriviti a tutti i portali, compila una bel CV (3 pagine max! Lascia perdere pubblicazioni, master, corsi se lo mandi ad una azienda), vai personalmente a bussare alle porte e preparati a dover sopportare un po' di gavetta. Ci siamo passati in tanti e a parte un po' di stress siamo SOPRAVVISSUTI!

Cara ross91 togli la disperazione e confida nelle tue capacità, dall'altra parte vedranno una persona che merita un chance e se possono te la daranno. Non ti arrendere al classico "sai ora è un periodo nel quale non possiamo darti delle certezze" perché nel 90% dei casi non conoscono le certezze che tu puoi dare a loro!!

MG


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie mille per i preziosi consigli.

L'ottimismo è nella mia indole per fortuna, mi sarà utile in questo momento della vita!!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

ciao ross91, più che il centro per l'impiego io sfrutterei il job placement universitario (se c'è), se no chiederei a tanti professori che conoscono magari delle aziende che cercano aiuto..

poi tanti cv e lasciarli alle varie aziende, passare le ore sui siti di annunci di lavoro (sia quelli specializzati che quelli di annunci generici)..


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

lavoro, laurea, laurea scienze tecnologie alimentari, post lauream, industria alimentare, master, alimentare, te, professionale

Discussioni correlate