Confezionamento in ATM: micro-fori?

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Packaging Alimentare --> Confezionamento in ATM: micro-fori?

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Confezionamento in ATM: micro-fori?, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno,

vorrei chiedere l'aiuto di qualcuno che ha esperienza di confezionamento in ATM.

Se si trova in una confezione ATM un residuo di Ossigeno del 10-15% dopo circa 7 giorni dalla data del confezionamento, ma la confezione risulta chiusa e senza micro-fori (è stato effettuato un controllo di perdite con un rilevatore di CO2 e l'esito è stato negativo), cosa significa?

L'imballaggio è un film termoretraibile con uno strato di EvOH.

Un 18-20% di Ossigeno residuo, mi porta ad a pensare ad un micro-foro/micro-lesione, ma un 10-15% mi spiazza completamente e non riesco a capirne la causa.

Ringrazio in anticipo chiunque riesca ad aiutarmi.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Confezionamento in ATM: micro-fori?
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao Natalia,

innanzitutto è importante sapere qual'è il residuo di ossigeno iniziale! Altra informazione importante è poi il tipo di alimento che viene confezionato con il film poichè in base alle caratteristiche di quest'ultimo (forma, composizione, etc.) può esserci un rilascio più o meno importante di ossigeno dallo stesso prodotto. Il film è sicuramente adatto allo scopo, l'EvOH è tra le migliori barriere che ci siano.

Aspetto le tue precisazioni ciao!

Alfredo


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao Alfredo,

grazie mille per la tua risposta.

Il prodotto in oggetto è un prodotto da forno alveolato, che rilascia Ossigeno. Se tutto va bene il residuo normale di Ossigeno che mi trovo dopo 7 gg è del 5-7%.

Al momento del confezionamento è circa 1% che diventa 5-7% dopo alcune ore, cioè dopo che l'ossigeno presente nel prodotto va in equilibrio con la miscela inserita.

Attendo una tua risposta!

Grazie,

Natalia


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ok, allora se ho capito bene hai riscontrato questa differenza rispetto al solito...quindi...sei sicura che tutti i parametri siano come sempre? Ti faccio altre domande per spiegarmi:

- quali gas vengono utilizzati ed in quale proporzione? hai verificato la composizione effettiva dell'atmosfera?

- la permeabilità dell'EVOH all'ossigeno cambia in base all'umidità, quindi hai verificato l'umidità del prodotto? il film è stato stoccato correttamente ed è integro? hai cambiato lotto di film? magari il lotto ha qualche problema.

- Hai verificato il corretto funzionamento del leak-pointer? prova anche con la classica bacinella d'acqua vedi subito se ci sono perdite.

Per adesso non mi vengono in mente altre domande, aspetto la tua risposta e poi vediamo!

ciao

Alfredo


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao Alfredo,

innanzitutto rispondo alle tue domande:

- vengono utilizzati gas in proporzione 50:50 di CO2 e N2

- l'attività dell'acqua del prodotto si aggira intorno a 0,93-0,94. Abbiamo cambiato bobina, ma il problema era sempre presente.

- il leak pointer lo calibro periodicamente.

- abbiamo anche un "boccione" in cui viene messa dell'acqua ed in cui possiamo avere un pressione fino a 0,8 bar. Pur avendo un residuo di 18% di O2 il film non risulta bucato e non si vedono le bollicine. E questa cosa mi sta facendo "uscire pazza"... non capisco qual'è il problema...

Inoltre abbiamo fatto una prova su 200 prodotti: 100 provati al giorno 0 riscontrando un residuo di O2 di 5-6% - 100 provati al giorno 7 riscontrando un residuo di O2 del 18% che apparentemente non presentano buchi (prova della CO2 e prova dell'acqua).

La mia domanda è: com'è possibile una situazione del genere?

Infine ti chiedo se conosci un produttore di film (che non sia la Cryovac) che produce film termoretraibile con barriera all'O2.

Grazie mille,

Natalia


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao Natalia,

a questo punto mi viene da pensare che sia un problema del film. Ti consiglio allora di provare a cambiare non solo bobina ma proprio il lotto di bobine, eventualmente procedere con una verifica di laboratorio della permeabilità del film, di seguito ti riporto alcuni produttori di film flessibili che conosco, non so però se facciano anche termoretraibile, ma fare una telefonata non costa nulla! Sono cmq d'accordo con te nel provare a contattare qualche altro produttore poichè di solito sono loro che hanno molta esperienza e magari riescono a darti qualche dritta:

- Albertazzi di Correggio (RE);

- SarelPlast di Stanghella (PD);

- Sacchettificio di Rosà di Rosà (VI).

Tienimi aggiornato ciao!

Alfredo


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

film, e948, residui, prodotto, acqua, confezionamento, composizione, permeabilita, film termoretraibile, confezione, base, umidita, gas, atm, imballaggi, sicuro, confezionamento atm, prodotto forno, laboratorio, parametri, scienze tecnologie alimentari, controllo, miscela, te, alimenti, sicuramente, verifica

Discussioni correlate