Prove di migrazione negli imballaggi alimentari

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Packaging Alimentare --> Prove di migrazione negli imballaggi alimentari

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Prove di migrazione negli imballaggi alimentari, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Salve, vorrei avere qualche chiarimento circa le prove di migrazione negli imballaggi alimentari... Prima di tutto, rientrano tra le responsabilità dell'azienda, oppure ci si può limitare alle dichiarazioni dei fornitori? Nella prima ipotesi, con che frequenza si dovrebbero fare queste analisi? E per quanto riguarda i fornitori di imballaggi, ogni quanto dovrebbero aggiornare tali prove di migrazione? A chi ci si deve rivolgere per effettuare tali analisi? Va bene un laboratorio di analisi alimenti, oppure ci si deve rivolgere ad un laboratorio specializzato? Infine, in cosa consistono effettivamente tali prove? Grazie infinite.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Prove di migrazione negli imballaggi alimentari
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:
Rilancio la discussione perche' interessa anche a me. Nella fattispecie, se le condizioni testate dal produttore del materiale sono differenti a quelle di utilizzo, per esempio per via di trattamenti termici subiti dal prodotto dopo il confezionamento e per via di tempi di contatto con l'alimento vincolati giocoforza alla scadenza, come ci si comporta?

Teoricamente so gia' la risposta.... ma in pratica voi come vi comportate?

replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

prove migrazione, imballaggi alimentari, fornitore, analisi, alimenti, prodotto, laboratorio, imballaggi, laboratorio analisi alimenti, confezionamento, trattamento termico

Discussioni correlate