Ingredienti, additivi, coadiuvanti tecnologici

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Ingredienti, additivi, coadiuvanti tecnologici

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Ingredienti, additivi, coadiuvanti tecnologici, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Pagine: 1 2

Oggetto:

Ciao a tutti,

questo mi pare un argomento interessante:

ma un coadiuvante tecnologico alla fine sotto quale legislazione rientra? chi produce un coadiuvante tecnologico deve avere un piano haccp? è considerabile un alimento, anche se non un ingrediente?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Ingredienti, additivi, coadiuvanti tecnologici
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Il regolamento (CE) 1333/2008 riprende esattamente la definizione già fornita da Giulio nella sua risposta:

b) per "coadiuvante tecnologico" s’intende ogni sostanza che: i) non è consumata come un alimento in sé; ii) è intenzionalmente utilizzata nella trasformazione di materie prime, alimenti o loro ingredienti, per esercitare una determinata funzione tecnologica nella lavorazione o nella trasformazione; e iii) può dar luogo alla presenza, non intenzionale ma tecnicamente inevitabile, di residui di tale sostanza o di suoi derivati nel prodotto finito, a condizione che questi residui non costituiscano un rischio per la salute e non abbiano effetti tecnologici sul prodotto finito;

Stante questa definizione, i coadiuvanti devono essere considerati a tutti gli effetti "alimenti" : si intende per "alimento" (o "prodotto alimentare", o "derrata alimentare") qualsiasi sostanza o prodotto trasformato, parzialmente trasformato o non trasformato, destinato ad essere ingerito, o di cui si prevede ragionevolmente che possa essere ingerito, da esseri umani. - reg. 178/02) e, quindi, gestiti come tali.

saluti

alf

 

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Saluti Robertos.

Per quel che ne so, l'acqua ossigenata è vietata nella produzione industriale degli alimenti. E' tollerata nelle fasi di confezionamento sterile del latte.

Il D.M. 27 febbraio 1996 n°229 non prevede l'impiego dell'acqua ossigenata come additivo chimico.

Lo stesso D.M. all'allegato XIV propone un elenco dei coadiuvanti tecnologici consentiti. Nemmeno in detto allegato compare l'acqua ossigenata.

Saluti.

cescosi


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie mille. Questo è quanto ritengo anche io, ma se poi guardo dove sono prodotti gli staccanti da forno, spesso non seguono davvero la legislazione alimentare, e giustificano spiegando che si tratta di un coadiuvante. allora se devo andare a fare ispezione di parte seconda, mi domando cosa debbo controllare.

 

 


replyemailprintdownloadaward

Pagine: 1 2



Parole chiave (versione beta)

prodotto, additivi, coadiuvante tecnologico, alimenti, ingrediente, alimentare, residui, prodotto alimentare, acqua ossigenata, trattamento, decreto legislativo 27 gennaio 1992 n 109, materia prima, etichetta, piano haccp, sterile, pubblicita prodotti alimentari, colorante, regolamento ce n 178 2002, legislazione alimentare, legislativo, immagazzinamento, prodotto forno, regolamento ce n 1333 2008, latte, legislazione, confezionamento, ispezione, conservazione, prodotto trasformato, forno, imballaggi, essiccamento

Discussioni correlate