MOCA: come comportarsi con Superfici di Frigoriferi e Forni?

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> MOCA: come comportarsi con Superfici di Frigoriferi e Forni?

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo MOCA: come comportarsi con Superfici di Frigoriferi e Forni?, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Salve a tutti,

premetto che mi sono imbattuto solo da poco col mondo dei Materiali e Oggetti a Contatto con Alimenti (MOCA) e vi chiedo gentilmente una delucidazione, in quanto non ho compreso appieno quali siano le Attrezzature - normalmente presenti in una Cucina - che possono considerarsi tali.

Nello specifico non capisco se le Superfici interne dei Frigoriferi e dei Forni (di qualsiasi tipo) possano essere considerati MOCA.

Leggendo sul Web, ho trovato un Articolo isolato che considera le suddette come MOCA (ma non ho individuato altri riscontri) ed in tal caso sarebbe da chiedere al Fornitore le relative Dichiarazioni di Conformità (secondo il Reg (CE) n°1935/2004).

Vi ringrazio anticipatemente.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: MOCA: come comportarsi con Superfici di Frigoriferi e Forni?
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Se badassimo al solo significato dei termini sia forno che frigorifero non dovrebbero essere né materiali nè oggetti a contatto degli alimenti, a meno che non ci si voglia inutilmente fare del male: insalata sfusa nel cassetto verdure, uova negli appositi spazi, ...). Anche qui ci sarebbe da discutere su quali sono tempi e modalità di cessione ma semplifichiamo per brrevità.

Nel forno ci si potrebbe domandare se si usa la leccarda per cuocere, quali siano le cessioni, ma forse ci sono modalità più corrette per approntare determinate preparazioni. L'uso della carta forno potrebbe però aprire scenari inquietanti su quali sono tutti gli alimenti e la loro modalità di preparazione e se sono "certificati" dal produttore della carta forno stessa.

Infine in ordine non per importanza speriamo nella clemenza e nella preparazione degli organi ispettivi, cosa assai rara per entrambe le attribuzioni.

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Potresti specificare meglio? Le superfici intendi griglie, leccarde, piani in vetro, cassetti etc.?

Perché si parla di MOCA quindi materiali "a contatto"


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

moca, forno, carta, regolamento ce n 1935 2004, fornitore, conforme, cottura, uova, certificato, alimenti

Discussioni correlate