Lievito in Pane Senza Glutine: Etichette a confronto

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Lievito in Pane Senza Glutine: Etichette a confronto --> M7114

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Lievito in Pane Senza Glutine: Etichette a confronto. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Lievito in Pane Senza Glutine: Etichette a confronto

Salve ragazzi,

mi piacerebbe condividere con voi un dubbio.

Ho messo a confronto diverse etichette di ingredientistiche relative a pane senza glutine; analizziamole insieme.

A me alcune cose non sono del tutto chiare e spero, con il vostro aiuto, di poterle chiarire.

Tra gli ingredienti leggo il lievito, ma che tipo di lievito sarà: lievito chimico, lievito di birra (i.e. Saccharomyces cerevisiae) o lievito madre (anche detto pasta madre o lievito naturale. Per altro, quest'ultima dizione, nel linguaggio del Marketing, induce più il Consumatore all'acquisto, che soppesa inconsciamente la parola "naturale")?

In particolare, per quest'ultima categoria, mi sembra non esista una vera e propria definizione a livello legislativo. Hammes and Ganzle, 1988 definiscono il lievito madre come: << un impasto costituito da una miscela di acqua, farina di cereali di diverso tipo (grano tenero, grano duro, segale e orzo i più comuni) lasciata lievitare spontaneamente o più frequentemente avviata per addizione di una porzione di impasto maturo derivante da una precedente lavorazione >>.

A parte questa piccola digressione, per fornire alcuni elementi a me stesso e a voi che leggete, mi domando se la parola lievito non sia un po' troppo generica: è corretto scrivere in etichetta la sola parola lievito?

Riporto di seguito alcuni estratti di etichette per un confronto

ETICHETTA N°1: lievito
(ETICHETTA N°1: lievito)

ETICHETTA N°2: lievito
(ETICHETTA N°2: lievito)

ETICHETTA N°3: lievito naturale
(ETICHETTA N°3: lievito naturale)

ETICHETTA N°4: lievito di birra
(ETICHETTA N°4: lievito di birra)

ETICHETTA N°5: pasta madre
(ETICHETTA N°5: pasta madre)

Cosa ne pensate? A livello di buon senso io trovo il tutto poco uniforme. E a livello legislativo?

Nel caso durante la lettura delle varie etichette riportate sopra notaste qualche altra anomalia o qualcosa di poco chiaro, scrivete pure qui sotto; discuterne insieme mi farebbe molto piacere.

Grazie e a presto!

by marco896



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

lievito, etichetta, livello, lievito birra, pasta, legislativo, senza glutine, consumatore, ingrediente, pane

Discussioni correlate (versione beta)








IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.