Liceitą nell'impiego di aromi con funzione di coloranti

TAFF: Talkin“about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Liceitą nell'impiego di aromi con funzione di coloranti --> M5292

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Liceitą nell'impiego di aromi con funzione di coloranti. Se desideri partecipare alla discussione č necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Liceitą nell'impiego di aromi con funzione di coloranti

Non potendo restare insensibile all'invocazione dell'amico Antonio, mi tuffo volentieri sul quesito.

Cominciamo col dire che (Reg. 1333/08 art. 3, punto 2, lettera aii):

«... non sono considerati additivi alimentari (il vecchio DM parlava specificamente di “coloranti”: ...ii) gli alimenti, essiccati o concentrati, compresi gli aromi, incorporati durante la fabbricazione di alimenti composti per le loro proprietà aromatiche, di sapidità o nutritive associate a un effetto colorante secondario; »

Si tratta, quindi, di stabilire se:

a) la bietola abbia proprietà aromatiche, di sapidità o nutritive (non mi pare), e

b) se, come giustamente rileva Antonio, “l'ingrediente bietola rossa è compatibile con la tipologia del prodotto” o se, invece, sia “da considerare come ingannevole escamotage”.

A questo punto i nostri astuti fabbricanti possono seguire tre strade:

a) dichiarare la barbabietola come “aroma” (soluzione altamente rischiosa, dato che tale prodotto non mi pare possa rispondere alla definizione di cui all'art. 3 del reg. 1334/08) o “pianta aromatica” o “spezia” o altre improbabili categorie (soluzioni ugualmente smascherabili con facilità);

b) dichiarare semplicemente “barbabietola” tra gli ingredienti, correndo il rischio, nel caso di tipologie “non compatibili”, di sollevare perplessità (o altro) nel consumatore;

c) NON dichiarare la presenza di barbabietola.

In ogni caso, ciò di cui stiamo parlando potrebbe causare qualche guaio al fabbricante “furbo” soltanto (ritengo) a seguito di segnalazioni da parte di altri fabbricanti “onesti” che si ritenessero danneggiati da tali pratiche.



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

aroma, barbabietole, colorante, ingrediente, alimenti, prodotto, regolamento ce n 1333 2008, consumatore, additivi, spezie, alimentare

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilitą sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.