Reg. UE 931/2011: Rintracciabilità anche al ristorante?

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Reg. UE 931/2011: Rintracciabilità anche al ristorante? --> M4567

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Reg. UE 931/2011: Rintracciabilità anche al ristorante?. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Reg. UE 931/2011: Rintracciabilità anche al ristorante?

Riassumo alcuni punti per tentare di arrivare ad una risposta.

Regolamento 931/11:

Per ottenere la rintracciabilità degli alimenti di cui all'articolo 18 del regolamento (CE) n. 178/2002, sono necessari i nomi e gli indirizzi sia degli operatori del settore alimentare che forniscono gli alimenti sia di quelli a cui gli alimenti sono stati forniti. Il requisito si basa sull'approccio denominato «una fase prima — una fase dopo», secondo il quale gli operatori del settore alimentare devono disporre di un sistema che consenta loro di individuare i loro fornitori e clienti diretti, fuorché nel caso dei consumatori finali [nel nostro caso, i clienti del ristorante].

1. Il presente regolamento si applica agli alimenti definiti prodotti trasformati e non trasformati nell'articolo 2, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 852/2004: [n) «prodotti non trasformati»: prodotti alimentari non sottoposti a trattamento, compresi prodotti che siano stati divisi, separati, sezionati, affettati, disossati, tritati, scuoiati, frantumati, tagliati, puliti, rifilati, decorticati, macinati, refrigerati, congelati, surgelati o scongelati; o) «prodotti trasformati»: prodotti alimentari ottenuti dalla trasformazione di prodotti non trasformati. Tali prodotti possono contenere ingredienti necessari alla loro lavorazione o per conferire loro caratteristiche specifiche.]

Le suddette definizioni vanno però lette tenendo conto che:

2. Il presente regolamento non si applica agli alimenti contenenti prodotti di origine vegetale e prodotti trasformati di origine animale.

Quindi, potrei riassumere così:

  • Il ristoratore è un OSA? Se sì, come ritengo, il regolamento riguarda anche lui.

  • Di quali prodotti deve grantire la rintracciabilità? Prodotti non trasformati di origine animale.

  • Quali informazioni deve raccogliere? Direi:

a) una descrizione dettagliata degli alimenti;

b) il volume o la quantità degli alimenti;

c) il nome e l'indirizzo dell'operatore del settore alimentare che ha spedito gli alimenti;

d) il nome e l'indirizzo dello speditore (proprietario) se diverso dall'operatore del settore alimentare che ha spedito gli alimenti;

...

g) un riferimento di identificazione del lotto o della partita, se necessario;

Un articolo sull'argomento.



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

alimenti, operatore settore alimentare, rintracciabilita, prodotto alimentare, prodotto trasformato, animale, fornitore, ingrediente, congelato, quantita, consumatore, trattamento, requisiti, regolamento ce n 852 2004, surgelati, regolamento ce n 178 2002, ristorante, pulito, volume

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.