Obbligo scritte e pittogrammi non disperdere nell'ambiente

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Obbligo scritte e pittogrammi non disperdere nell'ambiente

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Obbligo scritte e pittogrammi non disperdere nell'ambiente, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Ciao a tutti!

Per scritte e pittogrammi non disperdere nell'ambiente  e sigla del materiale sono/erano(?) previste determinate dimensioni.

Gira infatti qualche voce  che  nè scritte nè pittogrammi nè sigle sono più obbligatori.

Avete qualche informazione in merito?

Grazie e buon lavoro a tutti.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Obbligo scritte e pittogrammi non disperdere nell'ambiente
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

buongiorno a tutti! sono una nuova iscritta a questo interessantissimo forum...

senza perdersi in chiacchiere vorrei rispondere a trentino in merito all'obbligatorietà dell'etichettatura ambientale per quanto riguarda gli alimenti. come la maggior parte della legislazione anche in questo campo c'è molta confusione, ma da quello che si deduce dalla documentazione reperibile ed anche dando un'occhiata sugli scaffali dei supermercati non ci sono regole precise e tutto è lasciato al caso. ho trovato un interessante documento inerente le linee guida per l'etichettatura ambientale degli imballaggi di cui lascio il link (http://www.cial.it/download/marcatura_packaging/Linee%20Guida%20per%20l'etichettatura%20ambientale%20degli%20imballaggi%20(2007).pdf) nel quale sono elencati vari riferimenti legislativi. in breve l'obbligatorietà dell'etichettatura ambientale dettata dal DM 28/06/89 è stata cancellata con l'entrata in vigore del DL 22/97, che è stato a sua volta abrogato dal DL 03/04/2006 n.152. Rimane comunque la possibilità di utilizzare pittogrammi o scritte relative alle indicazioni di smaltimento e raccolta differenziata in via facoltativa magari rifacendosi a specifiche tecniche elabotate da enti di normazione volontaria (es. UNI EN ISO).

spero di aver interpretato bene tali disposizioni e di essere stata abbastanza chiara. attendo commenti!


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

legislazione, specifiche tecniche, lavoro, legislativo, imballaggi, ente, alimenti, abrogazione, packaging

Discussioni correlate