Esperienza in azienda per studente di Tecnologie Alimentari

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Studenti S.T.A. --> Esperienza in azienda per studente di Tecnologie Alimentari

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Esperienza in azienda per studente di Tecnologie Alimentari, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Salve, sono Ilaria e sto per laurearmi in Tecnologie Alimentari a Napoli.

All'inizio ero determinata nel trovare un lavoro, perchè pensavo potesse essere possibile e anche per buttarmi nel mondo del lavoro quanto prima. Poi la realtà mi ha un pò scoraggiato, perciò ho pensato che piuttosto di fermarmi nell'illusione di uno stage, sarebbe stato meglio non perdere un attimo.

Per questo, tra pochi giorni inizierò la magistrale ma la mia intenzione è quella di fare parallelamente, esperienza in qualche azienda, anche piccola, perchè ho notato che è sempre richiesta negli annunci.

Ora, vorrei sapere se è una cosa davvero fattibile o se nessuno si prenderebbe a carico uno studente, seppure a costo zero.

Vi ringrazio per eventuali risposte, siete sempre preziosi!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Esperienza in azienda per studente di Tecnologie Alimentari
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao Ilaria,

benvenuta!

Relativamente ai tuoi dubbi, ritengo che nessun consglio potrà orientarti a priori verso la scelta giusta: le variabili che potresti incontrare nella realtà non sono facili da prevedere.

Secondo me la combinazione studio-lavoro pertinente è da provare, col dovuto equilibrio. Mettici il naso e le condizioni in cui ti ritroverai ti suggeriranno il seguito.

Qualora la  prima eperienza fosse negativa, ne puoi sempre provare altre, il fenomeno della variabilità si presenta ovunque.

In bocca al lupo...

Cordialmente,

trentino


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ilaria, Antonio ha ragione. Dovresti provare con la combinazione studio - lavoro, non solo perchè l'ambiente aziendale ti permette di mettere in pratica ciò che hai studiato, ma anche perchè è talmente diverso da quello universitario (ovattato e familiare) che vale la pena scontrarcisi il prima possibile per apprezzarne tutti i vantaggi.

Detto questo, dalla mia esperienza personale, posso consigliarti di proporti alle aziende come "tirocinante" sfruttando la Legge n. 196 del 24 giugno 1997 e il Decreto Interministeriale n. 142 del 1998 recante le norme di attuazione dell'art. 18 della suddetta legge.

Una volta trovata l'azienda disponibile ad ospitarti, potrai chiedere all'università o al centro per l'impiego del tuo territorio di avviare la convenzione utile allo svolgimento del rapporto formativo. Può essere una buona opportunità sia per te che per l'azienda.

Infine, ti consiglio vivamente di selezionare un'azienda che sia davvero interessata a formare qualcuno e che quindi ti faccia lavorare sul serio. In caso contrario, rischeresti di stare seduta ad una scrivania vicino al tuo tutor a guardare quello che fa lui/lei senza muovere un dito. Forza e coraggio e anche da parte mia "in bocca al lupo"!!!

Ciao.

Laura


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

lavoro, tecnologie alimentari, legge, il te

Discussioni correlate