Elettroinsetticidi a scarica o trappole a collante

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Qualità e Sicurezza Alimenti --> Elettroinsetticidi a scarica o trappole a collante --> M2481

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Elettroinsetticidi a scarica o trappole a collante. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Elettroinsetticidi a scarica o trappole a collante

Ciao ragazzi,

ricordo di aver letto da qualche parte che "l'installazione delle trappole luminose sia da considerarsi un punto critico tanto quello della tecnologia stessa delle trappole"

E' verissimo infatti che questo tipo  trappole se installate senza il giusto criterio possono portare alla contaminazione degli alimenti nonché essere una fonte di cibo per altri insetti che si possono nutrire dei frammenti di quelli catturati e uccisi.
Queste ultime  hanno dimostrato di essere molto efficaci per il monitoraggio degli infestanti, anche nelle aziende alimentari, con l'utlizzo  di accorgimenti e delle giuste precauzioni.
Al fine di evitare quanto detto fin qui sono state definite delle "linee guida per la progettazione e il posizionamento delle trappole luminose".
-In primo luogo questi dispositivi devono essere progettati in modo che l'insetto catturato rimanga all'interno senza possibilità di caduta;
-le diverse installazioni non devono  divenire un pericolo per l'inquinamento di tavoli (superfici di lavoro) e linee di lavorazione;
-le aree di ricevimento merci (materie prime) devono avere un'adeguata copertura;
-le trappole devono essere posizionate in punti "strategici", ma non devono essere visibili dall'esterno al fine di non costituire fonti di richiamo per altri insetti che potrebbe arrivare "da fuori" ;
-svuotamento regolare delle trappole in modo da evitare assolutamente il sopraggiungere di altri insetti come Coleotteri appartenenti alla famiglia Dermestidi che si nutrono di insetti morti;

sequenza consigliata per l'installazione:

-perimetro interno: -installazione vicino alle varie porte a una distanza che va dai 3 ai  9-10 metri a cominciare dagli ingressi che   vanno verso l'esterno e poi   via via tutte le altre...
-interno:-lungo il possibile percorso degli insetti con apposite protezioni come già  specificato nei punti precedenti in modo da "prevenire" la caduta di insetti e  loro frammenti
-perimetro esterno: luoghi possibile accumulo di scarti con posizionamento delle trappole  non troppo vicine agli ingressi  

Ancora una cosa, a seconda dei vari "standard di certificazione alimentare" alcuni consentono l'installazione di trappole imponendo distanze specifiche esempio:" posizionamento delle trappole non entro i 10 metri dai luoghi a  contatto con gli alimenti o  dove vengono esposti prodotti, materie prime, locali di lavorazione e aree di stoccaggio e posizionate ben 2,5 metri da terra"

Spero di essermi fatto capire, sono un po' stanco...



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

insetto, materia prima, monitoraggio infestanti, certificazione, contaminazione alimenti, stoccaggio, azienda settore agroalimentare, alimentare, copertura, lavoro, alimenti, pericolo

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.