Limite dei solfiti nei succhi di frutta. DM 209

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Limite dei solfiti nei succhi di frutta. DM 209 --> M3381

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Limite dei solfiti nei succhi di frutta. DM 209 . Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Limite dei solfiti nei succhi di frutta. DM 209

D.Lgs.151/2004 (no 115/2004)

Art. 2. Aggiunte
  1. Ai  prodotti  di  cui  all'articolo 1,  comma  1, possono essere
aggiunti:
    g) gli  additivi  di  cui  al  decreto del Ministro della sanita'
27 febbraio 1996, n. 209, e successive modificazioni

 

 Art. 3. Trattamenti e sostanze in essi utilizzati
  1. I  prodotti  di  cui  all'articolo 1,  comma  1,  possono essere
sottoposti   ai   seguenti   trattamenti  nei  quali  possono  essere
utilizzate le sostanze indicate: 
    c) la  desolfitazione  tramite  processi  fisici, per i succhi di
uva,  qualora  l'uva  sia stata solfitata mediante biossido di zolfo,
purche' la quantita' totale di anidride solforosa nel prodotto finito
non sia superiore a 10 mg/litro;
 
Anche La DirCE 112/2001 (madre del D.Lgs 151/2004) recita:

per i succhi di uva, se è stata utilizzata la solfitazione dell'uva mediante

biossido di zolfo, la desolfitazione tramite processi fisici è

autorizzata purché la quantità totale di SO2 presente nel prodotto

finito non superi i 10 mg/1,
Con interpretazione letterale sembra che:
- se un succo è ottenuto da uva solfitata, e facoltativo desolfitare;
- se non desolfiti non sei tenuto ad alcun limite di SO2;
- se invece desolfiti sei tenuto al limite di 10 mg/l. 
Però dal punto di vista sanitario è un assurdo! Non ti pare?

Secondo me la corretta interpretazione potrebbe/dovrebbe essere questa:

è consentito ottenere succhi da uva solfitata purché, quando destinati al consumo, la SO2 sia ridotta a non superare il limite di 10 mg/l.

Nel merito, mi faccio carico di un quesito a MinSalute, MinSvec e MinPaf.

Darò notizia dell’esito.



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

uva, limite, interpretazione, trattamento, prodotto, quantita, processo, additivi, anidride solforosa

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.