Potenziale ingannevolezza etichettura formaggi

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Potenziale ingannevolezza etichettura formaggi --> M2633

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Potenziale ingannevolezza etichettura formaggi . Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Potenziale ingannevolezza etichettura formaggi

capisco benissimo il tuo dubbio e sinceramente una risposta non te la so dare, perchè se non è successo un precedente e la normativa non è sufficiente chiara credo che nel malaugurato caso di un procedimento si sia vittime dell'interpretazione delle norme....

relativamente a casi precedenti, che però non riguardano il biologico, mi sembra di capire che i prodotti comunitari non disciplinati da una normativa nazionale per certi versi vengano equiparati a quelli nazionali. per la serie "se i prodotti effettivamente rispettano le medesime leggi e hanno gli stessi requisiti, perchè un consumatore dovrebbe ritenere che un prodotto italiano sia superiore? se non lo è, non c'è inganno. indi percui che differenza c'è?".

in parole povere mi sembra che questa sia la filosofia, che personalmente non condivido perchè anche solo per una ragione etica o anche solo per simpatia o per far contento tremonti e l'economia italiana o perchè credo nella filosofia della filiera corta credo di avere il diritto come consumatore di scegliermi un prodotto italiano al 100% con materie prime al 100%. il rationale del neo d.lgs sia in fondo un poì questo e sinceramente non sono in totale disaccordo.



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

consumatore, prodotto italiano, requisiti, interpretazione, filiera, legge, materia prima, te

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.