Bisfenolo A: liceità utilizzo della dicitura "BPA Free"

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Bisfenolo A: liceità utilizzo della dicitura "BPA Free"

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Bisfenolo A: liceità utilizzo della dicitura "BPA Free", occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Salve a tutti!

Negli ultimi tempi, specialmente dall'addio del 2015 da parte della Francia al famigerato Bisfenolo A (BPA), si parla molto di questa sostanza e degli eventuali sostituti (non meno dannosi, sembrerebbe).

Senza entrare in considerazioni di tipo scientifico (Scientific Opinion on the risks to public health related to the presence of Bisphenol A - BPA - in Foodstuffs - EFSA Journal), l'apposizione del Bollino/Marchio 'BPA Free' sul prodotto confezionato in Packaging effettivamente privo di BPA è normata o regolamentata in qualche modo?

A vostro avviso, è lecito pubblicizzare liberamente l'assenza di questa sostanza nella confezione (tappo, rivestimento, plastica, ecc) del prodotto?

Grazie!

 

**** Dichiarazione soggetta ad Editing da parte dello Staff ****

Motivazioni: / Suggerimenti: / Provvedimenti

Entro alcune settimane (tempo stimato necessario per la presa visione e la corretta assimilazione) le presenti note potrebbero essere rimosse.

In caso di richieste di chiarimento, segnalazioni, suggerimenti e/o critiche (purché costruttive) l'utente è invitato a contattare privatamente lo Staff (attraverso la sezione contatti).

Ringraziamo anticipatamente per la comprensione/collaborazione.

Lo Staff di Talkin'about Food Forum

 

**** Versione Pre-editing ****

Argomento (i.e. Topic) in cui è stata aperta la Discussione: Packaging Alimentare

Oggetto della Discussione: Bisfenolo A

Testo: 

Salve a tutti.
Negli ultimi tempi, specialmente dall'addio del 2015 da parte della Francia al famigerato bisfenolo A, si parla molto di questa sostanza e degli eventuali sostituti (non meno dannosi, sembra).
Senza entrare in considerazioni di tipo scientifico, l'apposizione del bollino/marchio 'BPA free' sul prodotto confezionato in packaging effettivamente BPA free è normata o regolamentata in qualche modo?
Si può pubblicizzare liberamente l'assenza di questa sostanza nella confezione (tappo, rivestimento, plastica, ecc) del prodotto?
Grazie.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Bisfenolo A: liceità utilizzo della dicitura "BPA Free"
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao,

devi fare riferimento al Regolamento (UE) n°10/2011 denominato anche "Regolamento PIM (Plastics Implementation Measure, ovverosia Misura di Implementazione delle Plastiche", che uniforma la materia in un unico corpus normativo e che è entrato in vigore il 1º maggio 2011. Essendo un Regolamento, non deve essere recepito dalla legislazione nazionale ma si applica direttamente agli Stati Membri.

A presto!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao,

ho visto che nel Regolamento in questione viene specificato se possa essere usato come additivo o sostanza ausiliaria alla polimerizzazione (no), come monomero o sostanza ottenuta per fermentazione microbica (sì) e se si possa applicare il coefficiente FRF per esso (no).

Inoltre c'è un rimando al Regolamento (CE) n°1935/2004 riguardante i materiali plastici destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari (etichettatura, tracciabilità, dichiarazione di conformità).

Non mi sembra di aver letto niente sui possibili 'claim' utilizzabili per il packaging per prodotti alimentari.

Mi sono perso qualcosa? Esistono altri riferimenti normativi?

Grazie!


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

prodotto, packaging, confezione, packaging alimenti, confezionamento, riferimenti normativi, additivi, prodotto alimentare, fermentazione, claim, conforme, legislazione, tracciabilita, efsa, talkin about food forum, regolamento ue n 10 2011

Discussioni correlate