Disposizioni attuative del Decreto-Legge n°1 del 24/01/2012

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Disposizioni attuative del Decreto-Legge n°1 del 24/01/2012 --> M4858

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Disposizioni attuative del Decreto-Legge n°1 del 24/01/2012. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Disposizioni attuative del Decreto-Legge n°1 del 24/01/2012

Buonasera a tutti!  ^__^

 
Si avvicina la data entro cui dovrebbero divenire efficaci le Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività previste dall'articolo 62 - Disciplina delle relazioni commerciali in  materia di cessione di prodotti agricoli e agroalimentari - del Decreto-Legge n°1 del 24/01/2012, promulgato per mezzo della Legge n°27 del 24/03/2012, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n°71 del 24/03/2012.
 
Le novità introdotte riguarderebbero principalmente:
 
1. l'obbligatorietà alla stipula di contratti in forma scritta, riportanti: la durata, le quantità e le caratteristiche del prodotto venduto, il prezzo, le modalità di consegna e pagamento;
 
2. il divieto a tutta una serie di pratiche sleali tra gli operatori economici, per il cui approfondimento rimandiamo direttamente al testo della Legge;
 
3. la determinazione del termine di pagamento stabilito rispettivamente in 30 giorni per i cosiddetti "prodotti alimentari deteriorabili" e 60 giorni per tutti gli altri casi, con decorrenza a partire dall'ultimo giorno del mese di ricevimento della fattura.
 
Viene anche fornita la definizione di "prodotti alimentari deteriorabili", ovverosia tutti quei prodotti che rientrano in una delle seguenti categorie:
 
a) prodotti agricoli, ittici e alimentari preconfezionati che riportano una data di scadenza o un termine minimo di conservazione non superiore a sessanta giorni;
 
b) prodotti agricoli, ittici e alimentari sfusi, comprese erbe e piante  aromatiche, anche se  posti in involucro protettivo o refrigerati, non sottoposti a trattamenti atti a prolungare  la durabilita degli stessi per un periodo superiore a sessanta giorni;
 
c) prodotti a base di carne che presentino le seguenti caratteristiche fisico-chimiche:
  • aW superiore a 0,95 e pH superiore a 5,2 

oppure

  • aW superiore a 0,91 

oppure

  • pH uguale o superiore a 4,5; 
d) tutti i tipi di latte.
 
Ora, stando al comma 11-bis, le summenzionate disposizioni dovrebbero divenire efficaci decorsi 7 mesi dalla data di pubblicazione della legge di conversione del presente decreto-legge, pertanto il giorno 24/10/2012.
 
Uso volutamente il condizionale poiché lo stesso comma 11-bis recita: Con decreto del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico, da emanare entro tre mesi dalla data di pubblicazione della legge di conversione del presente decreto, sono definite le modalità applicative delle disposizioni del presente articolo.
 
In sostanza, mancano all'appello le disposizioni attuative che dovrebbero essere emanate con specifico Decreto Ministeriale... A voi le conclusioni.
 
A presto!
Giulio


torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

legge, alimentare, aw, prodotto alimentare, ph, prodotto, data scadenza, prodotto base carne, gazzetta ufficiale, aroma, latte, determinazione, termine minimo conservazione, quantita, preconfezionato, trattamento, piante

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.