Nuovo elenco additivi: la nota ministeriale

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Nuovo elenco additivi: la nota ministeriale

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Nuovo elenco additivi: la nota ministeriale, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

A partire dal 1° giugno 2013 entrano in applicazione le disposizioni relative al Regolamento (UE) n.1129/2011, che istituisce l’elenco degli additivi alimentari consentiti dall’Unione europea.

Il Ministero della salute, a tale riguardo, ha diffuso la nota n. 21863 “Lista comunitaria degli additivi autorizzati negli alimenti di origine vegetale e animale”, allo scopo di informare i consumatori, gli operatori interessati e le autorità sanitarie preposte al controllo ufficiale su come identificare gli additivi autorizzati in un determinato prodotto alimentare.

Data pubblicazione: 3 luglio 2012

Questo è quanto si legge nel sito del Ministero della Salute.

Ho già avuto modo di utilizzare la lista dell'1129/11: effettivamente l'impostazione è un po' diversa da quella cui si era abituati (DM 209/96). Naturalmente ho subito cliccato per vedere di che si tratta.

Ecco il risultato:

Proxy Error

The proxy server received an invalid response from an upstream server.

The proxy server could not handle the request GET /jsp/dettaglio.jsp.

Reason: Error reading from remote server

Ritenterò nei prossimi giorni: nel frattempo, se qualcun altro ha maggior fortuna ce lo faccia sapere.

alf


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Nuovo elenco additivi: la nota ministeriale
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ferma tutto! Ci sono riuscito (non so neppure io come...). A scanso di nuovi problemi, non linko ma copioincollo il testo, sulla cui utilità lascio giudicare voi:

OGGETTO:

Lista Comunitaria degli additivi autorizzati negli alimenti di origine vegetale e animale.

Si fa riferimento alla lista comunitaria degli additivi autorizzati negli alimenti sia di origine vegetale che animale di cui al regolamento UE n. 1129/2011. Di fatto la lista sarà applicabile a partire dal 1° giugno 2013 ad eccezione delle disposizioni riguardanti il copolimero di metacrilato basico, una nuova sostanza identificata con il numero E1205, e l’estensione del campo d’impiego del biossido di silicio ai succedanei del sale, già in applicazione dalla data di entrata in vigore del regolamento sopra citato.

Con tale lista i consumatori, gli operatori interessati e le autorità sanitarie preposte al controllo ufficiale potranno identificare più facilmente quali additivi siano autorizzati in un determinato prodotto alimentare; ciò in quanto per ogni categoria di alimenti (ad esempio cereali, carne, pesce, vegetali etc.) sono elencati gli additivi consentiti. Inoltre ognuna delle categorie di alimenti, a sua volta, è suddivisa in sottocategorie per cui i cereali e prodotti a base di cereali, identificati con il numero 6 secondo la categorizzazione del Codex Alimentarius, sono stati ripartiti nelle seguenti sottoclassi/sottocategorie:

6.1 Cereali interi spezzati o in fiocchi

6.2 Farina ed altri prodotti della macinazione e amidi

6.2.1 Farine

6.2.2 Amidi e fecole

6.3 Cereali da colazione

6.4 Paste alimentari

6.4.1 Pasta fresca

6.4.2 Pasta essiccata

6.4.3 Pasta fresca precotta

6.4.4 Gnocchi di patate

6.4.5 Ripieni di paste alimentari farcite (ravioli e prodotti analoghi)

6.5 Noodles

6.6 Pastelle

La suddivisione dei cereali nelle 13 sottocategorie citate nell’esempio consentirà di accertare per ognuna di essa i soli additivi permessi, il loro numero di identificazione europeo E.. e la denominazione, i livelli massimi d’impiego e le eventuali restrizioni/eccezioni degli stessi nonché le relative note esplicative.

In attesa del 1° giugno 2013, si ritiene opportuno che codeste autorità deputate al controllo ufficiale procedano all’individuazione per gli alimenti posti sotto la propria vigilanza della categoria e della sottocategoria di appartenenza con la corrispondente lista di additivi autorizzati dal regolamento UE n. 1129/2011 ed, al contempo, continuino a verificare la conformità alla norma con i vecchi elenchi del decreto 27 febbraio 1996, n. 209 e successive modifiche, in vigore fino al 31 maggio 2013.

In tal modo nello svolgimento delle attività di controllo codeste autorità potranno riscontrare e segnalare i prodotti alimentari di origine animale e vegetale in cui sia eventualmente necessario un chiarimento in merito alla categoria e/o sottocategoria da prendere in considerazione per la verifica degli additivi alimentari. Al fine di garantire controlli ufficiali uniformi su tutto il territorio nazionale si ritiene necessario che, prima del 1° giugno 2013, ogni autorità sanitaria provveda, nell’ambito delle proprie attività, ad avviare una fase sperimentale per constatare le categorie di alimenti e la specifica lista di additivi consentiti secondo quanto previsto dal regolamento UE n. 1129/2011.

Al riguardo si informa che, a livello comunitario, si sta predisponendo un documento volto a descrivere i prodotti alimentari per i quali l’appartenenza ad una categoria alimentare potrebbe non essere sufficientemente chiara da parte dei singoli Stati membri.

Pertanto si pregano le autorità sanitarie territorialmente competenti di dare la massima diffusione alla presente informativa che verrà altresì pubblicata sul Portale del Ministero della salute nella sezione dedicata agli additivi ove, seguendo il percorso: alimenti-sicurezza alimentare-sicurezza chimica, sono disponibili l’elenco della normativa e le circolari finora emanate.

Nel ringraziare per la collaborazione si resta in attesa di eventuali segnalazioni e commenti sull’argomento indicato in oggetto.

IL DIRETTORE GENERALE

Dott. Silvio Borrello


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

additivi, cereali, alimenti, alimentare, prodotto alimentare, controllo ufficiale, animale, pasta fresca, livello, consumatore, verifica, alimenti origine vegetale, paste, farina, scienze tecnologie alimentari, prodotti macinazione, patate, controllo, basico, codex alimentarius, pasta, sicurezza prodotti alimentari, legge, carne, ravioli, autorita sanitaria, sale, gnocchi, conforme, sicurezza, base

Discussioni correlate