Iter per ottenere la certificazione: 100% Made in Italy

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Iter per ottenere la certificazione: 100% Made in Italy --> M4053

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Iter per ottenere la certificazione: 100% Made in Italy. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Iter per ottenere la certificazione: 100% Made in Italy
E' recentemente apparso su Il Fatto Alimentare questo articolo: Made in Italy: solo il produttore garantisce che gli alimenti siano fatti davvero nel nostro Paese , che riprende l'argomento trattato in questa discussione.
Ho sempre sostenuto che sia l'uso della menzione "Made in Italy" sia quello delle successive, esemplificate al comma 4 della legge 166/09, prescinde dall'impiego di sole materie prime di origine italiana.
Ciò è pacifico per la prima menzione (ex comma 1).
Al contrario, nel citato articolo, l'amico Dario Dongo afferma che l'italianità delle materie prime sia necessaria per le menzioni del comma 4, in quanto tali menzioni "postulano" tale italianità.
A me non pare sia così, per due ragioni:
- Il comma 4 utilizza i termini "realizzato" e "realizzazione" i quali, mentre ben sintetizzano le quattro attività del comma 1 (  il disegno, la progettazione, la lavorazione ed il confezionamento ), non ritengo possano in alcun modo coinvolgere l'origine delle materie prime.
- Lo stesso comma 4 prevede l'uso fallace delle citate menzioni solo se queste vengono impiegate "al di fuori dei presupposti previsti ai commi 1 e 2", così ricadendo in quanto già affermato in precedenza per la menzione "Made in Italy". 
 
Ho chiesto un commento all'avvocato Dongo: vi farò sapere.
 
saluti
alf


torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

made italy, materia prima, alimentare, confezionamento, legge, alimenti

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.