Effetto della pressione sul prosciutto crudo

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Ingegneria Alimentare --> Effetto della pressione sul prosciutto crudo

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Effetto della pressione sul prosciutto crudo, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Una domanda, forse un p� banale, ma che comunque sono curioso di sottoporvi. Da profano, oggi guardavo in lavorazione la pressatura del prosciutto per fare le mattonelle. Non so a che pressione possa arrivare la pressa, ma comunque non penso sia lieve, dato che si riescono a ricavare singole mattonelle anche a partire da 2 prosciutti. Perci� vi chiedo, secondo voi, pu� questa pressione avere effetto sulla carica microbica e sui valori nutrizionali dell'alimento? Se s�, potremmo parlare di processo ad alta pressione anche in questo caso?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Effetto della pressione sul prosciutto crudo
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Caro Andrea,

con un imbarazzante ritardo (e me ne scuso!) rispondo alla tua interessante domanda. La pressatura delle mattonelle di prosciutto crudo, avviene a pressioni che si aggirano intorno ai 150 bar (pari a circa 15 MPa). I valori massimi raggiunti dalla maggior parte delle presse per mattonelle, attualmente in commercio, difficilmente superano la soglia dei 250 bar (25 MPa) valore ben al di sotto (oltre 1 ordine di grandezza in meno) dei classici trattamenti HHP (High Pressure Processing), necessari per l'abbattimento delle principali forme vegetative patogene.

Anche il fattore tempo è penalizzante... A pressioni così basse, occorrerebbero tempi molto estesi per ottenere un effetto concreto; mentre normalmente il processo di pressatura delle mattonelle di prosciutto crudo avviene a ciclo discontinuo (ossia alcuni secondi di pressatura, alternati ad alcuni secondi di riposo e così via) per un tempo totale che difficilmente supera il minuto.

Concludendo, mentre non sono in grado di escludere che il trattamento in questione possa avere un blanda influenza sulle proprietà organolettiche del prodotto (si veda l'articolo pubblicato su European Food Research and Technology dal titolo "High pressure treatment of dry-cured Iberian ham. Effect on radical formation, lipid oxidation and colour" (Ana I. Andrés, Jens K. S. Møller, Christina E. Adamsen and Leif H. Skibsted), sicuramente non è possibile parlare di stabilizzazione.

Per ora è tutto.. Passo!
Giulio


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

prosciutto crudo, processo, valori, discontinuo, trattamenti hhp, prodotto, valori nutrizionali, alimenti, sicuramente, forma vegetativa, trattamento, proprieta organolettiche, alta pressione, stabilizzazione

Discussioni correlate