Informazioni pratiche Tecnologie Alimentari Cesena

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Studenti S.T.A. --> Informazioni pratiche Tecnologie Alimentari Cesena

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Informazioni pratiche Tecnologie Alimentari Cesena, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Salve a tutti, ho trovato questo forum e mi sono letta quasi tutte le discussioni presenti con molto interesse. L'unico problema è che non ho trovato risposta a tutte le mie domande. Premessa: sono già laureata in una professione sanitaria che limita le possibilità di lavoro sia in Italia che all'estero. Mi sono laureata a Novembre 2015 e dopo 7 mesi di disoccupazione disperatissima (credetemi che ho presentato domanda quasi ovunque e non ho ottenuto nemmeno un colloquio) e crisi di identità varie, ho deciso di buttarmi nuovamente nello studio, cercando qualcosa che mi interessasse, che fornisse sbocchi lavorativi variegati e che fosse fattibile nei giusti tempi per non gravare troppo sulla mia famiglia. Nonostante il fascino che l'ingegneria esercita su di me, ho scarse capacità di calcolo matematico che potrebbero prolungare una triennale in una decennale, come alternativa ho deciso di tentare di entrare a Tecnologie Alimentari a Cesena. Mi pare di leggere in giro che comunque gli sbocchi lavorativi sono vari (lato molto positivo) ma mi chiedo: come ci si fa a specializzare più sulla chimica che sul marketing, ad esempio? Ho dato un'occhiata alle diverse specializzazioni in Italia, ma alcune mi sembrano molto "generali", salvo un paio a Pisa molto sulla microbiologia. Inoltre, l'ingegnere alimentare, che figura è? Mi pare di aver visto che di Ingegnerie Alimentari in Italia, non ci siano... C'era, ma ho letto che l'hanno praticamente chiusa. Come si può diventare ingegneri alimentari, dunque?

La mia intenzione sarebbe comunque di trovare impiego fuori dall'Italia cercando, fin dal primo tirocinio curriculare, di trovare un'azienda estera che mi accolga. Ho 24 anni ed una laurea pressoché inutile, sono motivata a spaccarmi la schiena pur di non vanificare nuovamente un percorso di studi, ho paura di esser già troppo "vecchia" per intraprendere questo nuovo percorso ma se ne può valere la pena, farò di tutto.

Grazie mille in anticipo.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Informazioni pratiche Tecnologie Alimentari Cesena
provaprovaprovaprovaprova



Parole chiave (versione beta)

tecnologie alimentari, alimentare, laurea, microbiologia, tirocinio, professione, lavoro

Discussioni correlate