Estrazione aromatica con evaporatore sotto vuoto

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Ricerca e Sviluppo --> Estrazione aromatica con evaporatore sotto vuoto

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Estrazione aromatica con evaporatore sotto vuoto, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Per effettuare l'estarzione aromatica di alcune piante è possibile fare un infuso. In pratica si aggiungono le piante aromatiche all'acqua in ebolizzione (tipo per fare il te). Nasce così una frazine E / D, dove D è la droga (pianta) ed E è l'estratto (in questo caso l'acqua). Esiste un limite fisico che è rappresentato dal fatto che non è possibile aggiungere troppa droga nell'estartto (acqua).

Sovente ci si trova ad avere dei rapporti E / D troppo bassi (cioè c'è poca droga nell'estratto). Per ovviare a ciò (senza cambiare solvente) si può allontanare l'acqua, in modo d'aumentrare estratto.

Pensavo di utilizzare un impianto ad evaporazione sotto vuoto per ottenere un estratto + concentato. Qualcuno ha già esperienza in questo campo?

Nell'evaporazione effettuata sotto vuoto l'ebolizione dell'acqua avviene intorno ai 25°C.

L'acqua che esce dall'impianto in base alla vs. esperienza contiene dei principi aromatici per cui si ha così la perdita di aromi nell'estratto che andiamo a concentrare.

Esiste della letteratura o altro a tale proposito. 

Grazie.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Estrazione aromatica con evaporatore sotto vuoto
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

esistono impianti in cui è possibili recuperare gli aromi volatilizzati e sucessivamente tornare ad aggiungerli al concentato


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

acqua, aroma, impianto, evaporazione, vuoto, piante, evaporatore sottovuoto, estrazione aromatica, infuso, base, limite, il te

Discussioni correlate