ISO 22000, BRC, IFS quale scegliere?

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Qualità e Sicurezza Alimenti --> ISO 22000, BRC, IFS quale scegliere? --> M2026

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo ISO 22000, BRC, IFS quale scegliere?. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: ISO 22000, BRC, IFS quale scegliere?

Ciao,

ho letto con interesse l’intervento di  mirkovic a cui porgo un caloroso benvenuto!!

 

Sicuramente nonostante la ISO 22000 sia stata adottata da molti grandi marchi italiano non è ancora molto diffusa, anche a causa della forte concorrenza e predominio dei cosiddetti standard retailer IFS,BRC,SQF.

 

Secondo me lo standard ISO 22000 può e potrà essere di straordinaria utilità alle aziende del food per quel che riguarda la sicurezza del Consumatore e ancora molto avrà da offrire.

 

È diffusa l’opinione che sia necessario l’assenso del GFS Global Standard for Food Safety, nonché l’appoggio dei retailer  perché questa posta trovare più largo sviluppo.

 

Tuttavia mi preme evidenziare quello che è già emerso dai post precedenti che la ISO 22000 rispetto agli standard concorrenti è applicabile in tutte le fasi della filiera, mentre BRC, IFS sono finalizzati più alla produzione e alla distribuzione e non si concentrano ad esempio sulla materia prima, azienda agricola, stalla ….

 

Insomma la normativa in esame garantisce quello che viene chiamato “l’approccio integrato alla filiera”, comunicazione tra tutte le parti, “outsourcing”o scambio di informazioni tra tutte le parti coinvolte direttamente o indirettamente nella produzione.

 

La ISO 22000 riconosce che i problemi di sicurezza alimentare possono avere origine in ogni punto della filiera e pone molta attenzione sulla comunicazione organizzata e strutturata, sullo scambio di informazione tra tutte le parti coinvolte.

 

Inoltre non contrasta, né alleggerisce i requisiti BRC o IFS, anzi ne facilita l’approccio perseguendo all’armonizzazione dell’intero sistema di gestione con conseguente facilità di applicazione da parte dell’Organizzazione.

 

In secondo luogo la ISO 22000 è integrabile con le altre norme ISO esempio ISO 9001 (requisiti della documentazione, Responsabilità della Direzione) con vantaggio immediato …




torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

iso 22000, brc, ifs, filiera, requisiti, produzione, materia prima, bcr, sicurezza prodotti alimentari, sicurezza, esame, sicuramente, consumatore, outsourcing, origine

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.