Piophila casei: la mosca del formaggio

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Qualità e Sicurezza Alimenti --> Piophila casei: la mosca del formaggio

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Piophila casei: la mosca del formaggio, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:
Piophila casei: avete notizie in merito?

replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Piophila casei: la mosca del formaggio
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:
Credo sia la stessa "moschetta" che può talvolta infestare i prosciutti.. Ed è causa di seri danni all'economia dei prosciuttifici.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
ORDINE: Diptera        FAMIGLIA:Piophilidae

SPECIE:piophila casei (mosca del formaggio)

 Adulto simile a mosca domestica. La femmina depone le uova su formaggio e carne stagionata. Le larve si annidano immediatamente. Saltano attraverso scatti: con 2 uncini boccali prendono parte terminale del corpo. Se sono ingerite con alimenti ulcerazioni ad apparato digerente e quindi coliche gravi.

-deposita le sue uova nella pasta o sulla crosta quando questa è ancora molle

-le larve di questo dittero sono molto resistenti ai succhi gastrici e se giungono indenni nell’intestino sono dannose per il consumatore.

-gli adulti e anche le larve possono, inoltre, veicolare germi potenzialmente patogeni per l’uomo.

è una mosca molto piccola (3-4mm) colore scuro brillante

-depone le uova su prosciutto in via di stagionatura, su quelli affumicati, sulla carne secca, sul formaggio

-le uova vengono deposte in primavera in grappoli di venti circa

-schiudono in trentasei ore a piccoli vermi bianchi, cilindrici appuntiti all'estremità anteriore e troncati posteriormente sempre nella parte posteriore si trovano due stigmi carnei e un paio di bilanceri

-vengono chiamate anche "larve saltatrici" per la proprietà incredibile di spiccare salti, questi salti sono ottenuti dalle larve le due estremità del corpo e rilasciandole di scatto come una molla.

-Quando le larve saltatrici hanno infestato un prodotto se l'alimento è abbondante non hanno bisogno di estendersi ad altri prodotti contigui, ma si riuniscono in gruppi rimanendo nella stessa fessura o posizione dove in un primo tempo erano state deposte le uova

 -Le larve “saltatrici”sono provviste di due uncini boccali che prendono la parte terminale del corpo

Raggiunto il suo massimo sviluppo la larva si dirige verso il punto più disidratato, si contrae,assume un colore giallastro e si trasforma in Puparium bruno oro di 4-5mm da cui, in dieci giorni esce la mosca adulta.

Ciao!

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Grazie Marco!!! Hai idea di come si debella? Esistono dei metodi efficaci per sterminare questa fastidiosa moschetta?

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Per questo ti consiglio di seguire il mio post che sto scrivendo su Monitoraggio, difesa e tipi di lotta infestanti.
Illustrerò anche le principali tecniche di difesa, nei prossimi giorni penso di terminarlo; intanto una parte è già pubblicata.
Ciao


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

uova, formaggio, piophila casei, alimenti, carne, monitoraggio, lotta infestanti, disidratato, prodotto, grappolo, pasta, e175, stagionato, affumicato, consumatore, stagionatura

Discussioni correlate