Consigli su come trovare lavoro dopo S.T.A.

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Consigli su come trovare lavoro dopo S.T.A. --> M2254

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Consigli su come trovare lavoro dopo S.T.A.. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Consigli su come trovare lavoro dopo S.T.A.
Salve a tutti!! ^__^

Qualche giorno fa, ho ricevuto un'e-mail che credo possa interessare molti utenti. Provvedo a pubblicarla di seguito (insieme con la mia risposta), ovviamente apportando alcune modifiche volte all'eliminazione di tutte quelle informazioni per così dire sensibili:

*******

Salve, non ero a conoscenza di questo sito. Complimenti, spero che averlo trovato mi porterà fortuna.
Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari, Master in Sicurezza Alimentare,.. ho lavorato nei settori Ricerca e Sviluppo e Assicurazione Qualità, sempre a tempo determinato e con contratti rinnovabili.
Ma sono sempre in cerca di lavoro. Avete consigli da darmi su come muovermi? Se potete, aiutatemi!

*******

Gent.m***,

è un vero peccato vedere ragazzi preparati e volenterosi come te, incontrare tante difficoltà per inserirsi nel mondo del lavoro. Hai la mia più totale comprensione e, anche se non ti sarà di particolare sollievo, sappi che la tua condizione è purtroppo comune a moltissimi nostri coetanei.

Ciò che posso consigliarti è innanzitutto di non perderti d'animo... Trovare lavoro è un pò come trovare il/la compagno/a della propria vita.. Occorre cercarlo senza troppa apprensione o fretta.

Non limitarti agli annunci di lavoro via internet (sfrutta, invece, la rete come fonte di informazioni utili), né tanto meno alle agenzie di lavoro interinale, che reputo poco indicate per profili qualificati come il tuo.

Sparare nel "mucchio", senza alcun criterio, spesso è soltanto una perdita di tempo, oltre che di risorse. Penso sia meglio concentrarsi innanzitutto su sé stessi, su quali siano le proprie capacità, i propri punti di forza e di debolezza, le esigenze inderogabili e quelle per così dire "sacrificabili". 

Soltanto a questo punto, credo sia possibile spostare l'attenzione sugli eventuali datori di lavoro. Occorre valutare attentamente le singole aziende (una ad una) a cui si desidera sottoporre la propria candidatura. "Studiarle": cosa producono, dove si riforniscono, dove commercializzano i propri prodotti (mercato locale o anche estero, GDO, Ho.Re.Ca. consumatori finali, etc.), com'è strutturata l'azienda (basta anche un semplice Organigramma), esistono posizioni per cui potresti candidarti...

Quindi elaborare una strategia di presentazione estremamente mirata.

Questo non vuole essere un tutorial su come trovare lavoro, anche perché non credo esista alcuna formula che possa ritenersi valida universalmente. Si tratta semplicemente del mio punto di vista.

Permettimi, tuttavia, di aprire una piccola parentesi che reputo non irrilevante. Noi di TAFF, nel nostro piccolo, da tempo stiamo cercando di portare alla luce la figura professionale del Tecnologo Alimentare, ancora troppo spesso sottovalutata se non addirittura sconosciuta.

Si tratta di un progetto in cui crediamo molto... Certo, siamo consapevoli che esso non darà frutti nell'immediato, ma crediamo che abbia delle ottime potenzialità per il futuro.

Abbiamo l'ambizione di voler divenire un punto di riferimento per le Scienze e Tecnologie Alimentari nel web, una fonte inesauribile di informazioni tecnico scientifiche. Ma per fare tutto ciò, abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti gli utenti.

Occorre che il forum inizi a maturare, mutando la propria essenza e trasformandosi da risorsa da cui solamente attingere ogni qualvolta sia necessario, a risorsa in cui far convergere la propria conoscenza.

Per dirla da vero "Geek" (..e ormai, a forza di frequentare ingegneri e "smanettoni" vari, un pò sto diventandolo anch'io), desideriamo elaborare una conoscenza di tipo 2.0 in cui le parole d'ordine siano: condividere, condividere, condividere.

Solamente allorquando il forum sarà cresciuto di volume ed inizierà ad attirare traffico anche non-specifico ma che pone quesiti altamente specifici (ossia utenti non tecnologi alimentari, che pongono quesiti a utenti tecnologi alimentari), allora la nostra figura inizierà ad essere realmente conosciuta e ricercata.

Stasera desidero lasciarvi con questo proposito su cui meditare.
Ci vediamo presto!
Giulio


torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

lavoro, tecnologo alimentare, sicurezza prodotti alimentari, consumatore, volume, laurea scienze tecnologie alimentari, te, frutta, assicurazione qualita, professionale, master, gdo, scienze tecnologie alimentari

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.