Utilità dell'iscrizione all'albo...

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Utilità dell'iscrizione all'albo...

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Utilità dell'iscrizione all'albo..., occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Pagine: 1 2

Oggetto:
Buongiorno, sono una neolaureata in scienze e tecnologie alimentari e vorrei sapere per quale ragione dovrei sostenere l'esame di stato ed iscrivermi all'albo, considerando tutto ciò che economicamente comporta. Delle molte persone con cui ho parlato, la maggior parte dice che non serve a nulla...

replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Utilità dell'iscrizione all'albo...
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:
Benvenuta nel magnifico mondo della specie rarissima "Tecnologi Alimentari". Sono una tecnologa anche io o meglio: sono laureata in tecnologie alimentari e ho sostenuto l'Esame di Stato ma poi non mi sono iscritta all'albo. Io ti consiglio di fare come me: fare l'esame costa ma se non altro e' una carta in piu' che potrai giocare nella tua vita. Io ho conosciuto professionisti (tra cui Tecnologi) che avendo 40 anni e non avendo sostenuto subito dopo la laurea l'Esamo di Stato si trovano un po' in difficolta' a praticare la libera professione: dovevano appoggiarsi a un altro professionista iscritto all'albo per poter emettere certificati. l'iscrizione all'albo ti permette ti timbarare e firmare documenti...e non si sa mai nella vita che possa tornare utile. La cosa certa e' che se non lo fai adesso l'esame di stato non ti verra' piu' voglia di farlo. Buona scelta!!!!

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ciao e grazie per avermi risposto! In effetti stavo proprio pensando di sostenere l'esame di stato alla prossima sessione... Magari aspettando ad iscrivermi quando avrò trovato un lavoro. E speriamo che le aziende apprezzino questo ulteriore "step" del nostro percorso formativo. E' impegnativo come esame? Hai qualche consiglio da darmi? Grazie ancora

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Cara butterfly, sostenere l'esame di stato può essere molto utile soprattutto se si decide di svolgere la libera professione. Tuttavia in molti casi le aziende strutturate possono essere molto contente della nostra iscrizione all'albo, poichè siamo autorizzati a firmare i certificati prodotti dal laboratorio aziendale eliminando una voce di costo. L'esame in se è impegnativo poichè richiede una buona preparazione generale ma non per questo è impossibile! ciao ciao da un esponente della razza "tecnologi alimentari"

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ciao Carissima, scusa del ritardo con cui ti rispondo ma ho avuto problemi con il login del sito...forse essendo nuova hanno controllato i miei precedenti...e hanno fatto bene (scherzo!!!). il consiglio che ti do' per preparare l'esame di stato e' quello di andare sul sito OTA (Ordine Tecnologi Alimentari), ce ne sono diversi, suddivisi per regioni (io ad esempio rientro in quello della lombardia-liguria, su questi siti c'e' sempre la sezione "domade poste negli esami di stato degli anni precedenti". Qui ti puoi sbizzarrire. l'esame si compone di 2 temi da fare in 2 giorni diversi piu' un'orale (in cui di solito si approfondiscono le tematiche che hai trattato nei temi precedenti), il consiglio principale e' quello di prepararti bene lo studio HACCP di un prodotto a tua scelta e analizzarlo ben per benino dall'inizio alla fine . lo scopo e' quello di saper individuare i CCP (Punti Critici di Controllo). Ti gioverebbe tener ben presente casi pratici (se hai un amico che lavora in qualche azienda fagli il terzo grado!!!!). Io ad esempio avendo fatto un tirocinio in un azienda avevo cercato di portare piu' esempi e casi pratici possibili. E sono stata premiata. Si insomma va bebe la teoria ma quello che ti chiedono in questo esame e' il sapere mettere in pratica le tue conoscenze. In bocca al lupo e se ti serve una mano sono qui!!!

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ciao Elisa! :) Grazie per la risposta. Sei sempre molto gentile!! Io sto preparando bene latte e derivati perche' mi piace come argomento e perche' offre molti spunti per fare collegamenti... vedi: operazioni unitarie, chimica analitica, microbiologia degli alimenti ed industriale, nutrizione... E' un tema vasto che spero mi permettera' di pararmi su piu' fronti. :P

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
salve a tutti! sto valutando seriamente di iniziare a preparare l'esame di stato e mi chedevo se qualcuno di voi potesse suggerirmi qualche testo utile su cui studiare!!se poi, oltre al testo, sapete suggerirmi una città in cui passarlo è più semplice (nn si sa mai, buttare soldi preziosi nn mi farebbe felice! ;P ) ve ne sarei davvero grata! grazie mille mariantonietta

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Piu' che un testo, ti suggerisco di prepararti sugli appunti dei cinque anni. Per quanto riguarda la sede... non dipende dal luogo, ma dalla commissione esaminatrice. Solitamente i professionisti (appartenenti all'Ordine) sono quelli piu' tranquilli, mentre chi proviene dal mondo accademico e' piu' pignolo... Ciao!

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
ok! seguirò il tuo consiglio grazie

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Direi anche io che sia conveniente prepararsi in maniera "globale", magari io preparerei alcuni processi produttivi nel dettaglio. Per la mia personale esperienza sono in disaccordo sul fatto che gli accademici siano piu' pignoli degli iscritti all'albo. Anzi molto spesso capita che gli iscritti vogliano dimostrare la loro conoscenza a discapito di chi sostiene l'Esame. Comunque in bocca al lupo!

replyemailprintdownloadaward

Pagine: 1 2



Parole chiave (versione beta)

esame stato, esame, albo professionale, tecnologo alimentare, iscrizione albo, professionale, professionista, laurea, lavoro, legge, certificato, preparare esame stato, ordine tecnologi alimentari, codice deontologico, libera professione, tecnologie alimentari, professione, abilitazione professione tecnologo alimentare, formazione, legge 18 gennaio 1994 n 59, scienze tecnologie alimentari, alimentare, critical control point, laboratorio, nutrizione, tirocinio, bando concorso, agronomo, haccp, processo, alimenti, ente, latte, operazioni unitarie tecnologia alimentare, professionalita, verifica, carta, esame stato abilitazione professione tecnologo alimentare, peso, razze, controllo, microbiologia, prodotto, associazione, ordine professionale

Discussioni correlate