Tecnologo Alimentare e contributi pensionistici

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Tecnologo Alimentare e contributi pensionistici

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Tecnologo Alimentare e contributi pensionistici, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Salve,

mi sono inscritto da poco all'albo dei Tecnologi Alimentari.

Vorrei aprire una partita iva per poter iniziare la libera professione.

Il commercialista mi ha spiegato che è necessario versare anche i contributi per la pensione. Voleva sapere se come Tecnologo ho una cassa di riferimento o se semplicemente devo versare i contributi all'INPS?

 

Grazie!

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Tecnologo Alimentare e contributi pensionistici
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

 

Ciao astra101 e benvenuto!  ^__^
 
A quanto so, ma prendi quanto sto per dirti con il beneficio del dubbio, il discorso Cassa Previdenziale non è ancora del tutto concluso.. L'Ordine Nazionale dei Tecnologi Alimentari (OTAN) ha da tempo attivato una specifica Commissione presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, ma non sono a conoscenza di cambiamenti nell'immediato futuro.
 
Credo, pertanto, che sia ancora necessario ricorrere all'Istituto Nazionale Previdenza Sociale (INPS). All'uopo, ti segnalo un'interessante comunicazione proprio dell'INPS (interpellata dall'OTAN) e datata 23/11/2010 (prot. 8695) e avente oggetto: Richiesta di parere relativo alla copertura previdenziale degli appartenenti alla categoria professionale dei Tecnologi Alimentari.
 
Come puoi leggere tu stesso, al penultimo paragrafo la Dott.ssa Francesca Perugini, Dirigente dell'Area Normativa e Contenzioso Amministrativo Autonomi dell'INPS conclude dicendo "Pertanto, con particolare riferimento alla posizione di codesto Ente categoriale (OTAN, ndG), i relativi iscritti - ove percepiscano redditi derivanti da attività professionale - sono attualmente destinatari dell'obbligo di iscrizione alla gestione separata Inps, poiché non risulta emanata alcuna delibera che sancisca una diversa forma di tutela previdenziale."
 
Spero, nel mio piccolo, di esserti stato d'aiuto e ti invito a condividere con gli altri amici di Talkin'about Food Forum gli eventuali sviluppi della vicenda, che credo interessi numerosi TA (e potenzialmente-TA).
 
A presto!
Giulio

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ciao giuliosurf, grazie per il benvenuto e per le informazioni. Davvero utili. Appena mi arriva qualche notizia certa, da parte del mio ordine di riferimento, la comunicherò. Certo che versare i contributi all'INPS sin dal primo anno di attività non rende le cose facili. Sarebbe utile qualche agevolazione. Grazie ancora. Ciao

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao Astra,

da poco anch'io mi sono informato in merito al fondo previdenziale dell'ordine.

Mi è stato risposto, come già anticipato da Giulio, che al momento non vi è possibilità di una cassa previdenziale. I contributi li dobbiamo pagare direttamente all'INPS.

Spero le cose possano cambiare presto.

Rimaniamo in attesa sulle riforme che verranno promulgate dal nuovo governo in merito al decreto sulle "liberalizzazioni" e sulle modifiche degli ordini professionali.

Ciao

Ulisse

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao Ulisse,

grazie per le informazione. Allora ogni dubbio è tolto! :)

Ciao

Astra101


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Confermo gestione separata...ciao!!!

Alfredo


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

cassa previdenziale, professionale, previdenza, tecnologo alimentare, albo dei tecnologi alimentari, lavoro, talkin about food forum, libera professione, ordine nazionale tecnologi alimentari, ente, copertura

Discussioni correlate