Tisane e Integratori a base di sole erbe

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Tisane e Integratori a base di sole erbe

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Tisane e Integratori a base di sole erbe, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Non riesco a capire  la differenza tra tisane d'erbe (che si  trovano in vendita come normali alimenti)  ed integratori alimentari a base di soli ingredienti erboristici (soggetti a produzione in stabilimenti autorizzati ed a notifica di etichetta).

Chi è in grado di chiarirmi le idee?

Grazie per l'attenzione.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Tisane e Integratori a base di sole erbe
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

La risposta può sembrare un po' banale, ma non saprei cos'altro segnalarti.

La differenza tra  integratori alimentari ed alimenti "normali" è regolamentata da un'abbondante normativa specifica.

Tra l'altro, oltre all'ovvio D.to leg.vo 169/04, ricordo:

Circolare MinSalute n. 4 del 25.7.02 Problematiche connesse con il settore degli integratori alimentari: indicazioni e precisazioni

Circolare Minsalute 5.11.09 Linee di demarcazione tra integratori alimentari, prodotti destinati ad una alimentazione particolare e alimenti addizionati di vitamine e minerali - Criteri di composizione e di etichettatura di alcune categorie di prodotti destinati ad una alimentazione particolare

Spero di essere stato in qualche modo utile.

saluti

alf

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Ciao AlfClerici.

In pratica:

La bustina di fiori di camomilla e':

- Alimento, se la produco semplicemente in regola con i requisiti igienicosanitari di cui al Reg.CE 852/2004

- Integratore, se la produco in uno stabilimento autorizzato dal Ministero della Salute in quanto ha le caratteristiche dettate dal D.Lgs 111/1992 (requisiti igienicosanitari di cui al Reg.CE 852/2004, laboratorio interno o esterno, responsabile scientifico interno o esterno del controllo di qualita', notifica dell'etichetta)

e dico:

- 1 bustina al giorno

- Favorisce il sonno

- Tenere lontano dai bambini al di sotto dei tre anni di eta'

- Non superare la dose giornaliera consigliata

- Il prodotto va utilizzato nell'ambito di una dieta variata ed equilibrata ed uno stile di vita sano,

E' così?

Grazie per l'attenzione.

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

La chiave del quesito ritengo sia da ricercare nella seguente definizione:

1. Ai fini del presente decreto si intendono per "integratori alimentari" i prodotti alimentari destinati ad integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, in particolare ma non in via esclusiva aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibre ed estratti di origine vegetale, sia monocomposti che pluricomposti, in forme predosate. (D.to Leg.vo 169/04)

I fiori di camomilla di cui parli rispondono a tali requisiti? (temo di no)

In altre parole, non basta fabbricare qualcosa in uno stabilimento "autorizzato" ex 111/92 perchè ciò che viene prodotto si possa automaticamente definire "integratore". Peraltro, la concessione non viene concessa a pioggia, ma è legata alla tipologia di prodotti che si intende fabbricare: se i prodotti di partenza NON hanno le caratteristiche previste, dubito che il Ministero la possa concedere, né daltronde avrebbe senso chiederla.

saluti

alf


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

integratore, base, tisana, integratori alimentari, alimenti, requisiti, dieta, alimentazione, prodotto, etichetta, regolamento ce n 852 2004, vitamina, acidi grassi essenziali, ingrediente, laboratorio, qualita, composizione, controllo, prodotto alimentare

Discussioni correlate