Anisakis in pesce crudo

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Anisakis in pesce crudo --> M5853

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Anisakis in pesce crudo. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Anisakis in pesce crudo

Il Decreto 17 luglio 2013 - Informazioni obbligatorie a tutela del consumatore di pesce e cefalopodi freschi e di prodotti di acqua dolce, in attuazione dell'articolo 8, comma 4, del decreto-legge 13 settembre 2012 n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189, già segnalato nella sezione Notizie, ritorna sulle disposizioni richieste per prevenire il rischio anisakis.

Riporto, per comodità:

L'operatore del settore alimentare che offre in vendita al consumatore finale pesce anche di acqua dolce e cefalopodi freschi, sfusi o preimballati per la vendita diretta ai sensi dell'art. 44 del regolamento (CE) 1169/2011 deve esporre apposito cartello:

INFORMAZIONI AL CONSUMATORE PER UN CORRETTO IMPIEGO DI PESCE E CEFALOPODI FRESCHI

In caso di consumo crudo, marinato o non completamente cotto il prodotto deve essere preventivamente congelato per almeno 96 ore a - 18 °C in congelatore domestico contrassegnato con tre o piu' stelle.

Al lettore più attento non sarà sfuggito che, riferendosi ai prodotti sfusi, non venga richiamato l'art. 16 del 109/92, bensì il corrispondente art. 44 dell'1169/11 il quale, pur rimandando alle disposizioni nazionali, si differenzia dal precedente prescrivendo, obbligatoriamente, le “indicazioni di cui all’art. 9, paragr. 1, lett. c), ovverosia gli allergeni.

Del resto, il 13 dicembre 2014 è ormai dietro l'angolo.



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

consumatore, fresco, operatore settore alimentare, congelato, cotto, acqua, decreto legislativo 27 gennaio 1992 n 109, anisakis, prodotto

Discussioni correlate (versione beta)








IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.